Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

«La rappresentazione dell’Africa data dall’informazione è molto mediata. Le fiction, la televisione, la stampa e i social raccontano un’Africa falsata. Sarebbe necessario rappresentarla in modo più onesto». Questo è uno dei punti affrontati al Forum delle donne africane che si è tenuto a Torino alla Regione Piemonte. «Non Africa, ma Afriche – prosegue Suzanne Diku Mbiye, di Tam Tam D’Afrique, …

«Cross» è il prefisso che, nel mondo contemporaneo, sta prendendo il posto di «inter»: le relazioni non sono più «tra», ma «attraverso» i Paesi, le culture, le nazioni. Lo hanno ribadito i relatori della 71ma edizione del Prix Italia, il concorso internazionale organizzato dalla RAI, per programmi di qualità, radio, TV e Internet: intorno al tema «Celebrating Cultural Diversity in …

Si avvicina la sesta edizione di Voci Scomode – Storie di chi sfida il potere, la giornata dedicata alla libertà di stampa e curata dal Caffè dei giornalisti insieme alla Maison des Journalistes di Parigi. Quest’anno ci occuperemo dello Yemen, uno Stato scosso da una guerra civile che prosegue nel mietere vittime innocenti. Raccontare lo Yemen, attraverso le esperienze di …

TUNISI – Festa dell’Aid 2019 Sabato: la vigilia Tracce di paglia, belati ovunque, pecore trasportate su una carriola, in un carrello del supermercato, “parcheggiate” sotto un albero, accarezzate dai bimbi, spinte dagli uomini quando si intestardiscono a non camminare. A Tunisi è la vigilia dell’Aid el Kebir, detta anche Aid Ahda, cioè il “grande Aid”, la festa principale dell’anno, (per …

Giornalisti, intellettuali, politici e rappresentanti delle istituzioni sono riuniti in questi giorni a Otranto – al Festival dei Giornalisti del Mediterraneo – per approfondire le grandi questioni del dibattito politico internazionale. Tanti i temi in programma: Mediterraneo, Medio Oriente, Isis, geopolitica, ruolo delle donne nei media e nelle istituzioni, web e diritti, fake news, ambiente e turismo, minori e media, …

TUNISI – A volte, quel che si ricorda sono le sensazioni. Non solo la paura, l’eccitazione per il viaggio verso una destinazione sconosciuta, ma il freddo. Nogaye, senegalese, 26 anni, arriva a Tunisi a gennaio: non se l’aspettava, non aveva vestiti adatti, ha avuto freddo, e quello è uno dei suoi primi ricordi. Poi si è ambientata. Le è nata …

TUNISI – Il Cafè El Enba (che significa “Caffè della vigna”) è un angolo nascosto. «Nascosto?» Ride Mohamed Alì, che conosce questi vicoli come il palmo della sua mano. Sì, nascosto, per i meno esperti della medina tunisina è ancora un posto da conquistare. Il locale ha questo nome perché è in un nahej (una via) stretta, i tavolini sono …