Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

«Si scrive sempre per altri; a volte, si ha invece voglia di raccontare qualcosa che riguarda se stessi». Così Riccardo Marchina, scrittore e curatore nonché cronista del Corriere di Chieri, ha accolto i colleghi giornalisti tra gli autori di alcuni dei 17 racconti dell’antologia “Spirito d’estate. La stagione piccante”, edizioni Neos. I primi due racconti, appunto, sono opera di due …

Rainer Maria Rilke, Henri Michaux, Jorge Luis Borges, Pasolini, Moravia e tanti altri. L’atelier d’écriture dell’Institut Français de Tunisie non è solo un laboratorio di scrittura, è una autentica miniera d’oro. D’oro letterario. Che si scopre, si riscopre, attraverso autori sempre citati e mai davvero letti, spesso autori della tradizione francese, quindi mai approfonditi. Parlo per me. Italiana, partecipante ad …

Zehra Dogan è una pittrice e giornalista curda che vive in Turchia. Nel 2017 è stata trattenuta in carcere per 33 mesi con l’accusa di “propaganda per conto di organizzazioni terroristiche”. Il 5 aprile 2019, a Dogan è stato consegnato il premio internazionale Index on Censorship. Classe 1989, cresciuta nella città di Mardin, la culla delle civiltà, al confine con …

Anche a Tunisi si è celebrato il 3 maggio, la giornata internazionale della libertà di stampa. Alla sede del sindacato dei giornalisti (SNJT) nel centro della città, una conferenza stampa ha presentato il rapporto annuale sulla libertà di stampa. Il rapporto di Snjt copre il periodo dal 3 maggio 2018 al 3 maggio 2019. Il presidente del sindacato, Neji Bghouri, …

«Per il brillante racconto fotografico della tragica carestia nello Yemen, mostrata attraverso immagini in cui bellezza e compostezza si intrecciano con la devastazione»: questa la motivazione che ha assegnato a Lorenzo Tugnoli il Premio Pulitzer nella sezione Feature Photography (miglior fotografia) per il suo reportage pubblicato dal «Washington Post». Tugnoli si è formato da autodidatta sul campo, al fianco di …

La Turchia torna sotto osservazione in occasione delle elezioni amministrative comunali del 31 marzo. Come spesso accade, il Paese assiste a una campagna elettorale molto aggressiva; in aggiunta, in questo periodo è stato registrato un alto livello di censura e di disinformazione, cui si accompagnano nuovi tentativi di fare informazione libera, soprattutto sul web. 57 milioni di aventi diritto al …

[Articolo pubblicato sul Corriere di Tunisi] Si cita Pasolini, più volte. All’inizio del documentario, con una scena in cui il regista di Accattone inquadra una città nella sua bellezza, poi allarga il campo e mostra le brutture, gli abusi edilizi, i graffi sul volto del paesaggio. Lo si cita anche dopo, Pasolini, perché era sempre lui che avrebbe voluto fare …