Posts In Category

Professione giornalista

Si terrà in Italia la prima esposizione 2020 del World Press Photo, il più grande concorso di fotogiornalismo al mondo, nato ad Amsterdam nel 1955 per tutelare la libertà di informazione, inchiesta e espressione come diritti inalienabili e promuovere il foto-giornalismo di qualità. Dopo aver dovuto annullare le tappe primaverili per le restrizioni dovute al coronavirus, la mostra verrà inaugurata …

La querelle tra l’autorità antitrust francese e Google affinché il gigante americano paghi agli editori quanto dovuto per la condivisione dei loro contenuti online sembra essere finalmente in via di risoluzione, con una novità che potrebbe essere rivoluzionaria anche per l’Italia. L’Antitrust di Oltralpe, guidata da Isabelle de Silva, ha infatti ordinato a Google di “intraprendere, entro tre mesi, i …

Alberto Infelise
Alberto Infelise, torinese di Santa Rita, è cresciuto davanti allo stadio. La passione per il pallone lo ha portato in prima categoria nel Gargallo; quella per il giornalismo, dal 2010, alla Stampa, di cui è caporedattore. Un viaggio partito e tornato a Torino, passato per tappe inconsuete. «A metà del liceo mi trasferii a Borgomanero per seguire il lavoro di mio …

In un intervento sul sito del Reuters Institute, il direttore e docente a Oxford di comunicazione politica Rasmus Nielsen ha spiegato quali potrebbero essere le conseguenze, sul breve e sul lungo termine, dell’emergenza pandemica  sul mondo dei media. «Se è vero che le conseguenze del coronavirus potrebbero prolungarsi anche per 18 mesi o anche più», ha scritto, «e sia i …

Capita che fai il giornalista di guerra, capita che ti trovi in mezzo alla linea di fuoco. Capita che muori. E capita a volte – poche – che ci sia un processo. Parte proprio da qui, dalle carte processuali, l’inchiesta-documentario The wrong place di Cristiano Tinazzi, collaboratore Esteri del Messaggero e della televisione svizzera, specializzato in aree di guerra e di …

Nei giorni dello “state a casa”, dell’emergenza coronavirus e delle zone rosse che modificano le nostre abitudini e ci costringono a una nuova routine, anche il mondo dell’informazione e dei media si adatta al nuovo assetto. E così, ad esempio, giornali e riviste aprono le loro piattaforme online e offrono abbonamenti gratuiti a chi è all’interno delle zone rosse. È …

diffamazione a mezzo stampa
In questi anni, il Caffè ha raccontato il dibattito che ruota intorno a un’antica legge del codice penale italiano. Quella che prevede il carcere per il reato di diffamazione a mezzo stampa. Già cinque anni fa, in Parlamento, sembrava che fosse cosa fatta. Attenzione: nessuno chiede una salvaguardia per i giornalisti che ledono la reputazione e l’onore di terzi. Spesso, …