Posts In Category

Medine

Originari di… «Originari della Bosnia che poi “originari” come termine mi infastidiva parecchio. Di dove della Bosnia? Oh, be’, bastò dire il nome della città perché l’uomo ammutolisse, abbassasse lo sguardo e scuotesse la testa, come a dire che non c’erano parole. […] Eravamo imprigionati nella stessa memoria comune; bastava nominare certi luoghi, certe date, certe persone, e annegavamo». Elvira …

Alla letteratura spossata, opponiamo quella vivace «(…) Alle letterature spossate, che ripetono il loro sempiterno tema dell’adulterio, noi opponiamo una letteratura vivace e feconda, ricca di argomenti inediti, ricca di siti nuovi, ricca di osservazioni intorno a parecchie varietà umane. E noi faremo giustizia della ciarlataneria e dei ciarlatani. Non basterà più, se si vuole descrivere l’Africa del Nord e …

Luce fuggitiva «Stava sdraiato, indolente, su una coperta distesa dietro il parapetto dell’ampio balcone orientato verso il mare, verso la costa spagnola che si poteva distinguere a occhio nudo, con il bel tempo. La voce del muezzin risuonava ancora, annunciando la fine del giorno, Si lasciò trasportare, sognatore, da una riflessione che aveva letto o ben sentito sull’argomento di questo …

Amore e libero «Amore e Libero, ћoub e ћour, in arabo si differenziano solo per un puntino, perché il gesto della scrittura è lo stesso. Per questo sono le “mie” parole prescelte da disegnare sulla tela». Mohamed Ben Dhia (instagram.com/mohamedbendhia)   La calligrafia è un’arte antica, comune a diverse civiltà, da quella in lettere latine, nello stile gotico, che ci …

Il cucciddatu «Cucciddatu (Buccellato)… Il nome deriva dal tardo latino buccel-latum, pane atto a essere trasformato in buccelli, cioè in bocconi, per la sua morbidezza». Da Il sanguinaccio dell’Immacolata, di Giuseppina Torregrossa (Mondadori)   Natale è la festa della luce che ha origine dallo zoroastrismo, per poi diventare il Natale cristiano con molte declinazioni: anche sulla sponda sud dove, con …

Lo specchio vuoto «Quella mattina mi ero svegliato più presto del solito, molto prima che suonasse la sveglia. Era una giornata autunnale, piovosa, dal cielo livido. Mi sono alzato dal letto a fatica per trascinarmi verso il bagno con la testa pesante e la mente ancora confusa. Arrivato davanti allo specchio, non ho visto il mio riflesso». Samir Toumi, da …

Cani sciolti «Si avvicina in silenzio e si siede al mio fianco. Per un po’ ci guardiamo, poi, finalmente, accade quello intorno cui stavamo rigirando da ore. Questa volta, però, facciamo tutto con calma, potendoci prendere il nostro tempo, senza l’affanno di dover fuggire, mezzi nudi, inseguiti da una camionetta della polizia. È come con le stelle del porno che …