Home»Agenda»Worskshop sul giornalismo investigativo

Worskshop sul giornalismo investigativo

0
Shares
Pinterest Google+

Anche l’Associazione Stampa Subalpina affronta il tema del giornalismo investigativo. E lo fa con un workshop, martedì 4 febbraio, alle 21, a Palazzo Ceriana Mayneri (corso Stati Uniti 27, Torino), con la presenza di Leonida Reitano, presidente dell’Associazione Giornalismo Investigativo e autore di un manuale sul tema: “Esplorare Internet – Manuale di investigazioni digitali e Open Source Intelligence“(Minerva Edizioni).

La serata sarà l’occasione per introdurre gli strumenti informatici necessari al giornalista, che dovrà essere al contempo un data analyst, un esperto di hacking, di tecniche di intelligence e di organizzazione di grandi set di dati, di uso dei social network, di strumenti di promozione e diffusione tipici del marketing virale. Si parlerà quindi di Data Journalism, Open Source Intelligence, Computer Assisted Reporting e dell’uso di strumenti informatici per estrarre, manipolare e analizzare dati e informazioni.
Con il segretario dell’Associazione Stampa Subalpina, Stefano Tallia, e Leonida Reitano interviene Raphael Zanotti de La Stampa.

Esplorare Internet. Manuale di investigazioni digitali e Open Source Intelligence è il primo manuale italiano rivolto all’utilizzo professionale della rete Internet per ricavare informazioni su fenomeni sociali e criminali, persone fisiche e giuridiche, profili individuali e collettivi. Un manuale per i giornalisti d’inchiesta, ma che torna utile a tutte le professioni aventi a che fare con l’investigazione. La metodologia illustrata è l’Osint (Open Source Intelligence, analisi delle fonti aperte) che comprende diversi ambiti disciplinari combinati tra loro. Attraverso l’analisi delle fonti aperte su Internet è possibile ottenere informazioni significative pur partendo da pochissimi dati. L’indirizzo di un sito web, un’email, un semplice curriculum vitae possono diventare delle miniere di notizie e dettagli informativi. In un mondo aperto come quello di Internet, documenti, dati e informazioni saranno sempre più messi a disposizione degli utenti della rete.

Leonida Reitano è dottore di ricerca in Sociologia della Comunicazione e McLuhan Fellow dal febbraio 2003. Ha insegnato presso la Facoltà di Sociologia di Urbino e dal 2007 è Presidente dell’Associazione di Giornalismo Investigativo e svolge attività di ricerca e di didattica nell’ambito delle metodologie legate al giornalismo d’inchiesta. Nel 2009 ha frequentato la Summer School del Center for Investigative Journalism di Londra diplomandosi come esperto di Computer Assisted Reporting (Car) e di Open Source Intelligence (Osint). Attualmente si occupa di giornalismo d’inchiesta, geopolitica e studi sui new media. Per l’inchiesta Toxic Europe ha vinto il Premio Best International Crime Report organizzato dal Premio Ilaria Alpi.

Per partecipare al workshop si può inviare una mail a segreteria@stampasubalpina.it oppure telefonando allo 011.5623373.

 

Elisa Gallo

 

Previous post

Giornalismo di dati

Next post

Editoria di Stato?