Home»Sponde del Mediterraneo»Tunisi, la città nascosta – La guida emozionale di Rosita Ferrato

Tunisi, la città nascosta – La guida emozionale di Rosita Ferrato

0
Shares
Pinterest Google+

«Da tutta la vita volevo un posto che mi appartenesse e cui appartenere, l’avevo cercato a Torino, quando smarrita correvo al mercato di Porta Palazzo per vedere altri volti, colori più familiari, sentire parlare altre lingue, respirare odori e sapori che la mia anima anelava».

Il nuovo libro di Rosita Ferrato è Tunisi – la città nascosta, è pubblicato da Neos Edizioni ed è una guida emozionale che si rivela una sorta di… invito alla visita. Difficile, infatti, sfogliare le pagine del volume e non essere invogliati a conoscere di persona quel mondo così vicino e così lontano. Dalla Porta del Mare ai labirintici vicoli della medina, fino agli eleganti quartieri e alle località costiere, la narrazione si snoda fra descrizioni e aneddoti, annotazioni personali e vivaci ritratti dal vero: persone e personaggi, tradizioni, palazzi antichi e animali, ricette e sapori, moschee e chiese, venditrici di gelsomini o di datteri, i veri tunisois e gli espatriati, spesso italiani. Il museo del Bardo e la tomba di Craxi ad Hammamet, la bottega del tessitore di seta e l’hammam. E poi le feste comandate, i complessi rituali di nozze, i montoni sui tetti, la mano di Fatima e l’onnipresente Inshallah, continua testimonianza di un approccio alla vita fatalistico sì, ma molto rilassato.

Lungi dall’essere una guida turistica classica, si propone invece di preparare il visitatore all’arrivo a Tunisi con un patrimonio di spunti che si rivelerà prezioso per cogliere l’essenza di una città così vicina geograficamente e così diversa.

«A Tunisi ho trovato subito il mio ambiente, la mia dimensione, e me lo ricordo molto bene quando, uno dei primi giorni, una mattina mi sono svegliata gli occhi fissi sui decori incantati della maison d’hôte dove alloggiavo, e il mio spirito sembrava svuotato, privo di peso, sereno, come se tutte le preoccupazioni e l’inutile dello spirito fossero magicamente spariti nella notte. Avevo la sensazione di levitare dal piumone chiaro che mi copriva a una dimensione senza pensieri. Non mi era mai successo: ero fresca, ero in pace, un’anima nuova, pronta a rifiorire, nel suo ambiente, nella bellezza ritrovata del suo mondo. Un’anima antica che ritrovava la sua patria, una parte di me che credevo perduta, ma che da anni chiamava, dandomi il tormento. Ero finalmente tornata a casa?»

 

 

Tunisi la città nascosta
Una guida emozionale
Formato 12 X 20
Confezione brossura
Pagine 192
Prezzo di copertina 16,50
Collana Pagine in viaggio
ISBN 9788866083788

Si può acquistare su:
IBS
Amazon
Hoepli.it

Il sito di Rosita Ferrato

Previous post

India: la stampa contro le bugie del governo sulla pandemia

Next post

Superman è arabo: l'uomo secondo Joumana Haddad