Posts Tagged

libertà di stampa

Le parole in libertà sono quelle per cui i paesi della sponda sud del Mediterraneo hanno lottato, in piazza e in rete. E alla settima edizione del Festival di Internazionale, a raccontare il ruolo dei media sono due due giovani giornalisti e blogger e un avvocato e attivista per i diritti umani. 

Speranze deluse sopo la primavera: Reporter senza frontiere pubblica la classifica della libertà di stampa e lancia l’indicatore per la libertà dei media. Finlandia, Olanda e Norvegia i paesi che detengono anche quest’anno le prime posizioni. Turkmenistan, Corea del Nord e Eritrea, le ultime.

La giornata in difesa dell’informazione annualmente organizzata dalla Federazione Europea dei Giornalisti (Efj) si è celebrata il 5 novembre in tutti i paesi d’Europa. “Il giornalismo è un bene pubblico: autonomia e pluralismo” è il tema della giornata.

Tema complesso quello della libertà di stampa in Cina, e l’occasione per parlarne è l’uscita del libro di Emma Lupano, giornalista, scrittrice e sinologa, che nel suo “Ho servito il popolo cinese. Media e potere nella Cina di oggi” analizza i media – stampa, tv, blog e Twitter – in Cina dai tempi di Mao a oggi e racconta la sua esperienza da giornalista straniera al “Quotidiano del popolo” di Pechino. 

Le fotografie di Steve McCurry, scattate in Afghanistan negli ultimi 30 anni, sono raccolte nel nuovo album di Reporter senza frontiere “100 foto per la libertà di stampa” pubblicato il 13 settembre. McCurry è conosciuto principalmente per la fotografia “Ragazza afgana”, uno splendido ritratto di Shabat Gula, una giovane donna con il capo coperto di rosso e con profondi occhi verdi.  

Agorà Transeuropa, 2-3 giugno 2012 a Roma, Teatro Valle, raccoglierà esperienze di un’Europa alternativa, per creare un confronto e costruire una proposta culturale e politica che nasca non dalle banche, ma dalla gente.

Sabato 2 giugno, a Roma, verrà presentata la prima Iniziativa Europea dei cittadini europei per la libertà e il pluralismo dei media, per un ruolo più incisivo da parte delle istituzioni europee nella salvaguardia del diritto a un’informazione libera e plurale.