Home»Agenda»Stand up per il giornalismo e per il lavoro

Stand up per il giornalismo e per il lavoro

0
Shares
Pinterest Google+

Stand up for journalismL’annuale giornata europea “Stand up for journalism”, indetta per il 3 novembre a Roma dalla Federazione nazionale della stampa italiana, sarà quest’anno dedicata ai diritti, alle tutele, alla dignità e all’autonomia del lavoro.

“L’iniziativa del Governo e il processo parlamentare in corso sul Jobs Act rendono centrali questioni che non tramontano, in ossequio alla lunga età di una legge – si legge in nella nota della Fnsi -. E nessuna legge di per sé crea lavoro, che però ha bisogno di leggi equilibrate”.

Qui la nota completa della Fnsi

E alla giornata europea dedicata al giornalismo arriva anche il supporto dell’Associazione Stampa Subalpina, che appoggia le manifestazioni locali indette dai sindacati confederali per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sui provvedimenti contenuti nel Jobs Act: il 18 ottobre dalla Cisl e il 25 ottobre dalla Cgil, “per evidenziare come le questioni in campo riguardino da vicino la nostra categoria. Nemmeno nell’editoria saranno le scorciatoie ad aiutarci a uscire dalla crisi”.

“Le modifiche annunciate all’articolo 18 – si legge nel comunicato del sindacato piemontese – ben lontane dal favorire nuova occupazione, rischiano di avere un effetto destabilizzante sul mercato del lavoro, limitando i diritti di milioni di lavoratori e allargando ulteriormente la fascia della precarietà. Per quel che riguarda l’editoria, inoltre, il rischio concreto è quello di ridurre la libertà dei giornalisti, rendendoli più ricattabili e abbassando così la qualità e l’autorevolezza dell’informazione”.

Previous post

Greenaccord, come sfamare il mondo?

Next post

Riconversione: un progetto per (ri)fare la pace