Home»Incontri del Caffè»Ruanda, 20 anni dopo

Ruanda, 20 anni dopo

0
Shares
Pinterest Google+

ruandaRoma, Garbatella, Officine Fotografiche, maggio 2014: il Caffè dei Giornalisti è presente alla mostra Ruanda 20 anni dopo: ritratti del cambiamento, realizzata da Giordano Cossu, giornalista e documentarista, per un sostegno all’iniziativa e l’adozione di una foto. Un’esposizione fotografica, partecipata e ben allestita, parte di un progetto che comprende anche un webdocumentario e un documentario Tv di prossima diffusione.

Nel 2014 ricorre il ventennale di un genocidio durato pochi mesi, dove in una piccola nazione morirono milioni di persone: “Il ricordo dei massacri – spiegano alla mostra – è ancora molto vivo nella memoria collettiva del popolo ruandese“, una memoria che peraltro resta di difficile espressione in un Paese in cui tutti i riferimenti etnici sono stati aboliti.

Nel periodo tra agosto 2013 e febbraio 2014 Giordano Cossu attraversa più volte il Ruanda, incontra le persone e tenta di dare voce a quella memoria e alla sua presenza nella vita quotidiana; incontra, ascolta e ritrae, grazie anche alla collaborazione del fotografo e artista francese Arno Lafontaine.

“Lontani dal concetto di fotografia digitale, spiegano gli organizzatori, i ritratti sono stati realizzati con tecnica Polaroid. Di ogni persona sono state scattate due foto: una le è stata donata e l’altra è qui esposta. I ritratti sono quindi il risultato di una conversazione, di uno scambio che ha il suo fulcro in una testimonianza , a volte sofferta”.

La mostra verrà portata a Torino prossimamente dal Caffè dei Giornalisti.

 

Previous post

Fiori di primavera

Next post

Fotoreporter uccisa in Centrafrica