Home»Agenda»Master in Giornalismo a Torino

Master in Giornalismo a Torino

0
Shares
Pinterest Google+

E’ dedicato a Giorgio Bocca il Master in Giornalismo istituito dall’Università degli Studi di Torino e dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Si tratta di un master universitario interdipartimentale di primo livello riconosciuto per l’accesso alla professione giornalistica: gli allievi, infatti, saranno iscritti nel registro dei praticanti dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte per la loro collaborazione con le testate della scuola e, al termine del biennio, accederanno all’esame di idoneità professionale.
Il master, arrivato alla sesta edizione, si svolgerà fra novembre 2014 e novembre 2016. Venti gli allievi ammessi per il biennio 2014/2016, a cui è richiesta la frequenza obbligatoria e a tempo pieno.

Per i ragazzi si profila un biennio denso, perchè saranno impegnati nello studio, nell’attività redazionale per le testate della scuola e in esercitazioni esterne: 200 le ore di corsi universitari, 800 quelle di laboratori giornalistici. Inoltre svolgeranno un periodo di pratica guidata di 2 mesi il primo anno e di 3 mesi il secondo presso le redazioni di quotidiani, periodici, agenzie, stazioni radio e televisive.
Particolare attenzione verrà dedicata ai temi della deontologia, dell’etica e degli istituti di categorie e alla formazione giuridica di base. Una sezione dei laboratori sarà incentrata sul giornalismo nel settore degli uffici stampa e della comunicazione pubblica. Alcuni di questi saranno condotti dalle più importanti firme del giornalismo torinese e piemontese.
A corredo del corso saranno organizzate visite a istituzioni pubbliche e aziende giornalistiche.

L’obiettivo del master è quello di formare professionisti polivalenti, fornendo loro un bagaglio culturale e tecnico indispensabile per progettare, valutare, produrre e collocare sul mercato la propria produzione giornalistica, in qualsiasi settore dell’editoria. 
Tenendo conto delle potenzialità e dei linguaggi dei nuovi media, il secondo anno sarà dedicato all’esplorazione dei prodotti editoriali sviluppati sul web e per il web, come l’infografica o il data journalism, e dell’audiovisivo con particolare attenzione per la comunicazione e l’informazione sonora, dal radiogiornalismo, all’audio-inchiesta, all’audio-documentario.
Al termine del master, gli allievi saranno in grado di operare nei diversi settori della professione, dalla carta stampata, alla radio, alla tv, ai nuovi media e agli uffici stampa.

Per iscriversi occorre aver conseguito un diploma di laurea o conseguire il titolo prima dell’inizio del corso. I candidati non devono avere più di 35 anni, devono avere una buona conoscenza della lingua inglese, dell’uso del computer e delle tecniche di navigazione in rete.
Per poter essere ammessi alla selezione occorre effettuare a partire dal 3 luglio 2014 e entro le ore 11.00 del giorno 15 settembre 2014 la pre-iscrizione al portale di Ateneo, allegando i documenti richiesti, e versare il contributo di ammissione ai corsi a numero programmato di € 100,00 + 2 euro di mav.
Le modalità di iscrizione sono reperibili sul sito www.formazione.corep.it/giornalismo sezione “Iscrizione e scadenza”.
La prova scritta si svolgerà tra fine settembre e inizio ottobre 2014, quella orale nel mese di ottobre. Le date precise saranno comunicate a settembre sul sito. 
La quota di iscrizione per i due anni di master è di 17.947,00 euro (escluse le tasse universitarie). Sono previste borse di studio a parziale copertura dei costi.

Elisabetta Gatto

Previous post

Agcom: l'editoria rischia il crac

Next post

A occhi ben aperti