Home»Agenda»Inviati in aree di crisi

Inviati in aree di crisi

0
Shares
Pinterest Google+

Photo Credits: Graphic novel “Maria Grazia Cutuli. Dove la terra brucia”, ed. Rizzoli Lizard, di Paola Cannatella e Giuseppe Galeani

Non basta essere bravi reporter quando si devono documentare zone calde, sconvolte da combattimenti, tensioni politiche, situazioni di pericolo, minacce di guerra. Bisogna anche essere preparati ad affrontarle senza incorrere in rischi, né mettere a repentaglio la sicurezza degli altri.
Il Corso di perfezionamento in Giornalismo per inviati in aree di crisi – Maria Grazia Cutuli, intitolato alla giornalista italiana uccisa in Afghanistan nel 2001, vuole proprio contribuire alla formazione di inviati esperti. 
Il corso universitario, riattivato anche per l’a.a. 2014-2015 presso il Dipartimento di Scienze Storiche, Filosofico-Sociali, dei Beni Culturali e del Territorio dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, avrà una durata di 3 mesi e darà la possibilità di maturare 9 crediti formativi. Le ore di impegno complessive saranno 225, comprensive di lezioni frontali e attività di tirocinio, a cura anche di istituzioni partner, ovvero la Croce Rossa Italiana e lo Stato Maggiore del Ministero della Difesa.

Durante il corso saranno prese in esame aree geografiche e contesti sociali e culturali diversi per storicizzare le situazione di crisi con cui il mondo contemporaneo è costretto a fare i conti.
Si parlerà della transizione in Russia e in Europa Orientale dopo il crollo del muro di Berlino, delle operazioni di peacekeeping, del fondamentalismo nel mondo islamico, della demarcazione dei confini territoriali, della comunicazione politica, del terrorismo.
L’obiettivo è quello di garantire un’adeguata preparazione teorica e pratica agli aspiranti inviati in aree di crisi, attraverso il consolidamento delle competenze scientifiche, tecniche e professionali necessarie per svolgere l’attività giornalistica nella maggiore sicurezza possibile.

Possono partecipare giornalisti professionisti o pubblicisti iscritti all’albo, giornalisti professionisti operanti all’estero e coloro che hanno terminato il praticantato presso una delle scuole di giornalismo convenzionate con l’Ordine dei giornalisti. È requisito indispensabile per l’ammissione al corso essere in possesso del diploma di laurea triennale,specialistica o magistrale o quadriennale.
Solo 28 i posti disponibili. La domanda di ammissione va inviata on-line entro e non oltre il 24 luglio 2014 insieme alla documentazione richiesta nel bando.

Per maggiori informazioni:
Ufficio Coordinamento Organizzativo c/o Ufficio Stampa Ateneo
Tel. 06/72592709; fax 06 72593750
email ufficio.stampa@uniroma2.it;

Segreteria Master e Corsi di Perfezionamento:
sito web http://web.uniroma2.it/modules.php?name=Content§ion_parent=4133
e-mail segreteriamaster@uniroma2.it fax +39 06 7259.2223

Fondazione Cutuli http://www.fondazionecutuli.it

Elisabetta Gatto

Previous post

Giornaliste ambientali oltre le righe

Next post

L'azione sociale della Maison