Home»Professione giornalista»Equo compenso, incontro a Torino

Equo compenso, incontro a Torino

0
Shares
Pinterest Google+

Venerdì 19 aprile, alle 21, a Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27, Torino, l’Associazione Stampa Subalpina e il Gruppo Freelance organizzano una serata di incontro e dibattito su “Equo compenso: dalle parole ai fatti”. Partecipano il presidente della FNSI, Giovanni Rossi; Giovanni Ruotolo della Commissione Lavoro Autonomo FNSI, Stefano Tallia e Alessandra Comazzi, segretario e presidente della Subalpina.

La categoria dei giornalisti patisce una dualità sostanziale di problemi: quelli dei garantiti, che lo sono sempre meno, stretti nella morsa della crisi che ha investito e investe le aziende editoriali. E quelli dei freelance, che possono essere tali, cioè liberi professionisti, per scelta. Ma spesso lo sono per necessità, e meglio si potrebbero definire: precari. Uno degli ultimi atti del governo prima della crisi fu l’approvazione della legge sull’equo compenso. Che dice in buona sostanza come un giornalista abbia diritto ad un compenso equo. Bene. E adesso che cosa succede? Come si può immaginare un’attuazione della legge? Quali scenari si possono immaginare?
Come si fa a far pagare equamente un giornalista, nella pratica?
Se ne parlerà con i colleghi e con Giovanni Rossi, presidente della Fnsi nonché della commissione Lavoro autonomo della stessa Fnsi.

Sarà un’ottima occasione per riflettere, concretamente, sulla professione.

Per informazioni: www.stampasubalpina.it

 

Previous post

Exile. Giornalismo esiliato

Next post

Exile. Le foto