Home»Agenda»Diventare inviati in aree di crisi

Diventare inviati in aree di crisi

0
Shares
Pinterest Google+

È intitolato alla memoria dell’inviata del Corriere della Sera Maria Grazia Cutuli il Corso di Perfezionamento in Giornalismo per inviati in aree di crisi, presso il Dipartimento di Scienze Storiche, Filosofico-Sociali, dei Beni Culturali e del Territorio dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
Maria Grazia Cutuli era una giornalista, inviata del Corriere della Sera, che si è occupata dopo l’11 settembre di Medio Oriente: Gerusalemme, Pakistan, Afghanistan. Ed è proprio in Afghanistan che, a 39 anni, il 19 novembre del 2001 è stata uccisa insieme ad altri corrispondenti. E proprio il giorno prima il Corriere della Sera aveva pubblicato un suo reportage, uno scoop su un deposito di gas nervino in una base abbandonata dai terroristi di Al Qaeda.

Il Corso universitario, della durata di 3 mesi, si propone di far acquisire e consolidare, attraverso un’adeguata preparazione teorica e pratica, le competenze scientifiche, tecniche e professionali richieste per svolgere attività giornalistica professionale come inviato in aree di crisi nella maggiore sicurezza possibile. L’attività formativa prevede 9 CFU, pari a 225 ore di impegno complessivo, comprensive di altre attività formative, sotto forma di lezioni e di tirocini, a cura della Croce Rossa Italiana, dello Stato Maggiore del Ministero della Difesa e dell’Università stessa. Le lezioni avranno inizio il 2 settembre 2013.
Il corso è organizzato da Università degli Studi di Roma Tor Vergata, in convenzione con la Fondazione Maria Grazia Cutuli Onlus, lo Stato Maggiore del Ministero della Difesa e la Croce Rossa Italiana

Per l’ammissione è necessario:
– il possesso del diploma di laurea triennale, specialistica o magistrale (nuovo ordinamento) o quadriennale (vecchio ordinamento), o titoli stranieri dichiarati equipollenti, ai soli fini dell’iscrizione al corso, dal Consiglio di Facoltà.
– avere la qualifica di giornalista iscritto all’albo (elenco professionisti o pubblicisti) o essere in possesso del certificato di completamento del praticantato presso una delle Scuole di giornalismo che operano in convenzione con l’Ordine dei giornalisti.
Per essere ammessi al Corso occorre inoltre una positiva valutazione del curriculum del candidato da parte della Commissione giudicatrice. Il numero massimo di partecipanti è pari a 28 (alcuni posti potranno essere assegnati, a titolo gratuito, a personale in servizio presso le Forze Armate e della Croce Rossa Italiana).

Costi
Previsto il versamento di una quota di iscrizione di 764,62 euro. Saranno inoltre a carico dei partecipanti le spese relative alle esercitazioni pratiche fuori sede.

Agevolazioni
La quota sarà ridotta a 264,62 euro per chi ha un reddito individuale non superiore a 15.000 euro o un reddito familiare non superiore a 25.000 euro (limite alzato di 5.000 euro per ogni figlio a carico).

La domanda di ammissione va effettuata tramite l’apposita procedura online, entro e non oltre il 18 luglio 2013. Entro la stessa data devono essere inviate la documentazione richiesta nel Bando la ricevuta del pagamento del contributo di preiscrizione di 30 euro.

Per maggiori informazioni e per il bando

 http://www.incontragiovani.it/indirizzi-utili/universita-degli-studi-di-roma-tor-vergata-segreteria-master-e-corsi-di-perfezioname
Fax: 06.72592223
Email: segreteriamaster@uniroma2.it
Sito web: http://web.uniroma2.it
Sito web: http://www.fondazionecutuli.it

 

Elisa Gallo

Previous post

Equo compenso per freelance e precari

Next post

Premio Ischia per il giornalismo