Author Archive

La redazione

La redazione

il Caffè dei Giornalisti è un’associazione culturale al servizio della libertà di stampa e osservatorio dei cambiamenti geo-politici in atto nei paesi che affacciano sulle sponde del Mediterraneo.

La giornata in difesa dell’informazione annualmente organizzata dalla Federazione Europea dei Giornalisti (Efj) si è celebrata il 5 novembre in tutti i paesi d’Europa. “Il giornalismo è un bene pubblico: autonomia e pluralismo” è il tema della giornata.

“L’Aquila, prima e dopo”, è un percorso espositivo, nell’ambito di Fotoleggendo a Roma, che attraverso le fotografie di Gianni Berengo Gardin racconta la tragedia che il 6 aprile 2009 ha distrutto la città, mostrano un prima e un dopo sisma.    

Venerdì 9 novembre alle 18, presso Aula Magna “Cavour” Edisu (piazza Cavour 5, Torino), si terrà l’incontro “Lo scrittore che ama il Babau” dedicato a Dino Buzzati, nel quarantesimo anno dalla sua morte, avvenuta il 28 gennaio 1971.

Dal 15 al 17 novembre 2012,globale e locale si incrociano per nuovi modi di fare giornalismo, tra informazione e formazione, comunicazione e marketing, dalle comunità reali a quelle digitali, dal web alla carta

C’era una volta… E’ tra gli incipit che più sfruguglia il nostro “sesto senso” perché fornisce ottimi elementi per attivare i più concreti sensi del sapore, dell’ascolto, del tocco, del profumo, della vista. Insomma: il “c’era una volta” invoglia e alletta il gusto di tornare a “quella volta”…

Lettera ventitrè è un collettivo di professionisti, con esperienze nell’ambito del giornalismo televisivo e della carta stampata, del marketing e della comunicazione, che mette a disposizione di professionisti, imprese e scuole le proprie competenze in corsi di formazione.

Tema complesso quello della libertà di stampa in Cina, e l’occasione per parlarne è l’uscita del libro di Emma Lupano, giornalista, scrittrice e sinologa, che nel suo “Ho servito il popolo cinese. Media e potere nella Cina di oggi” analizza i media – stampa, tv, blog e Twitter – in Cina dai tempi di Mao a oggi e racconta la sua esperienza da giornalista straniera al “Quotidiano del popolo” di Pechino.