Author Archive

La redazione

La redazione

il Caffè dei Giornalisti è un’associazione culturale al servizio della libertà di stampa e osservatorio dei cambiamenti geo-politici in atto nei paesi che affacciano sulle sponde del Mediterraneo.

Giovedì 3 maggio 2012 in occasione della Giornata mondiale per la libertà di stampa, si è presentato a Torino il Caffè dei Giornalisti, presso il Palazzo Ceriana-Mayneri. Articoli correlati L’evento Apre il caffè Il caffè è aperto! La giornata della libertà di stampa Il giornalismo del futuro? Con la testa avanti   Salva

Ringraziamo il Ministro degli Affari Esteri, dott. Giulio Terzi, per la bella lettera fatta pervenire al Caffè dei Giornalisti in occasione dell’incontro di venerdì 30 novembre. Ne riportiamo il testo.  

Ecco le foto e il video dell’incontro organizzato dal Caffè dei Giornalisti il 30 novembre 2012. La cornice del Caffè Reale ha fatto da suggestivo sfondo ad un momento di scambio interessante di esperienze, ricordi e aspettative tra il pubblico giunto numeroso e i relatori.

Sabato 1 dicembre, a Bari, si terrà la premiazione del 4° Concorso “Giornalisti del Mediterraneo”, premio promosso dall’Associazione “Terra del Mediterraneo”, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Servizio Mediterraneo.

Younis Tawfik è un giornalista e scrittore iracheno che dal 1979 vive in Italia. Ha collaborato con i giornali “La Stampa”, “Repubblica” e “Il Mattino”. Quattro le domande che il Caffè dei Giornalisti ha posto nell’imminenza dell’incontro del 30 novembre all’autore de La ragazza di Piazza Tahrir.  

Sabato 24 novembre, al Salone del Libro di Pisa, la presentazione del libro “Sansür: Censura. Giornalisti in Turchia” di Marco Cesario, frutto di un viaggio in Turchia che l’autore ha effettuato nelle pieghe del giornalismo in Turchia.  

Diciotto Paesi coinvolti. Migliaia di morti. Quattro tiranni caduti, di cui uno linciato. È la Primavera araba: un domino di rivolte e di proteste, un evento storico atteso da tempo e insieme temuto. E che non è ancora finito. Tutto è cominciato tre anni fa in Tunisia.