APPROFONDIMENTI


VOCI SCOMODE Storie di chi sfida il potere

  • Il Cameo (62) – Kamal el-Balshy: il peccato di essere parente di un editore
    by Redazione on 15 Ottobre 2020 at 08:08

    Le forze di sicurezza nazionali egiziane hanno arrestato un privato cittadino, di nome Kamal el-Balshy. L’uomo, raggiunto dal provvedimento restrittivo lo scorso 20 settembre, lavora in un’agenzia di viaggi internazionale e stava tornando a casa dopo essere stato in palestra. Ovviamente del tutto sorpreso dal vedersi avvicinare dalla polizia, è stato accompagnato al comando per L'articolo Il Cameo (62) – Kamal el-Balshy: il peccato di essere parente di un editore proviene da VOCI SCOMODE.

  • Il Cameo (61) – Abdullah Bozkurt e il rischio di essere turchi. Anche in Svezia
    by Redazione on 2 Ottobre 2020 at 07:59

    Fare il giornalista in Turchia può essere pericoloso. Anche se si vive al nord. Abdullah Bozkurt è il direttore esecutivo della testata Nordic Monitor, e lavora a Stoccolma. Il sito di notizie è prevalentemente dedicato alla politica turca e al racconto dell’attività di intelligence. Lo scorso 24 settembre è stato aggredito da tre uomini non identificati, L'articolo Il Cameo (61) – Abdullah Bozkurt e il rischio di essere turchi. Anche in Svezia proviene da VOCI SCOMODE.

  • Il Cameo (60) – Egitto, per la galera basta l’accusa di fake news
    by Redazione on 14 Settembre 2020 at 15:45

    Islam al-Kalhy è un reporter egiziano, lavora per il sito di notizie indipendente Darb. Stava semplicemente facendo il suo lavoro che, di questi tempi, in Egitto è semplice da designare: o ci si occupa di covid, oppure delle proteste di piazza. al-Kahly era nei dintorni di Giza, nel sobborgo di al-Monib, e si stava documentando L'articolo Il Cameo (60) – Egitto, per la galera basta l’accusa di fake news proviene da VOCI SCOMODE.

SHARE

Home