APPROFONDIMENTI


VOCI SCOMODE Storie di chi sfida il potere

  • Il Cameo (60) – Egitto, per la galera basta l’accusa di fake news
    by Redazione on 14 Settembre 2020 at 15:45

    Islam al-Kalhy è un reporter egiziano, lavora per il sito di notizie indipendente Darb. Stava semplicemente facendo il suo lavoro che, di questi tempi, in Egitto è semplice da designare: o ci si occupa di covid, oppure delle proteste di piazza. al-Kahly era nei dintorni di Giza, nel sobborgo di al-Monib, e si stava documentando L'articolo Il Cameo (60) – Egitto, per la galera basta l’accusa di fake news proviene da VOCI SCOMODE.

  • Il Cameo (59) – Iran, chiudere la bocca a un quotidiano perché parla del covid
    by Redazione on 14 Agosto 2020 at 10:04

    L’Iran, cui il Caffè dei giornalisti ha dedicato l’edizione 2018 di Voci Scomode, si è fatto notare per un provvedimento fortemente liberticida; anche questa volta, la giustificazione ufficiale è il Covid-19. Questi i fatti: un quotidiano di taglio economico di base a Teheran, Jahane Sanat, si è occupato costantemente della pandemia nel Paese mediorientale, che L'articolo Il Cameo (59) – Iran, chiudere la bocca a un quotidiano perché parla del covid proviene da VOCI SCOMODE.

  • Il Cameo (58) – Omar Radi e quella strana “ricetta” contro i giornalisti del Marocco
    by Redazione on 31 Luglio 2020 at 10:10

    Il giornalista marocchino Omar Radi, reporter del portale di notizie indipendente Le Desk, “Il cuore battente dell’attualità in Marocco”, è stato arrestato dalla Brigata Nazionale di polizia giudiziaria e trasferito nelle celle di custodia della corte d’appello di Casablanca. L’accusa che gli è stata mossa è quella di attentare alla sicurezza nazionale, per aver collaborato L'articolo Il Cameo (58) – Omar Radi e quella strana “ricetta” contro i giornalisti del Marocco proviene da VOCI SCOMODE.

SHARE

Home