Home»Incontri del Caffè»Voci Scomode 2019: a Palazzo Ceriana, focus sullo #Yemen

Voci Scomode 2019: a Palazzo Ceriana, focus sullo #Yemen

0
Shares
Pinterest Google+

Lo Yemen vive una situazione drammatica. Il Paese è dilaniato da una guerra civile scoppiata nel 2015 quando gli Huthi, prevalentemente sciiti, che controllano la capitale Sana’a e sono fedeli alle forze dell’ex presidente Saleh (ucciso nel 2017) si sono scontrati con le milizie del presidente Hadi, sunnita, deposto con un golpe nel 2012 ma tuttora riconosciuto dalla comunità internazionale. Il Paese è retto da una coalizione araba che sostiene le forze governative con blocco navale, terrestre e aereo su tutto il territorio nazionale. Scarseggiano cibo e medicinali: secondo l’Onu, all’80% dei cittadini yemeniti mancano beni di prima necessità. Anni di conflitto hanno causato migliaia di morti; attualmente, dopo la quarta tregua sancita a Stoccolma nel dicembre 2018 e la sospensione delle trattative di pace negli ultimi mesi, la situazione dello Yemen è di forte instabilità, per via della tensione tra Stati Uniti e Iran: i primi hanno approvato sanzioni economiche contro i secondi, chiedendo tra le altre cose (in cambio della sospensione del provvedimento) che l’Iran rinunci ad appoggiare i ribelli Huthi nello Yemen.

In questo contesto, le minacce e la violenza fisica rappresentano la quotidianità anche per tutti quei giornalisti che tentano di raccontare con obiettività la guerra. Lo Yemen vive nei bassifondi della classifica mondiale della libertà di stampa stilata da Reporter senza frontiere (168esimo posto su 179 Paesi); comunicazioni e telecomunicazioni sono controllate dalle fazioni in lotta ed è sufficiente esprimere un parere critico in pubblico per essere arrestati o addirittura rapiti, tanto che molti operatori dell’informazione sono stati costretti a lasciare la loro patria natale per riparare all’estero.

I giornalisti yemeniti esiliati a Parigi Ali Al-Muqri e Ameen Al-Safa, moderati da Laura Silvia Battaglia, sono gli ospiti della 6° edizione di Voci scomode|Storie di chi sfida il potere, appuntamento annuale dedicato alla libertà di stampa nel mondo promosso dal Caffè dei Giornalisti di Torino in collaborazione con la Maison des Journalistes di Parigi.

Tutte le informazioni su Voci Scomode nel sito dedicato all’evento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Previous post

Forum donne a Torino: africane, ma anche italiane

Next post

Non vedo l'ora - GRP, si parla del Caffè e di Voci Scomode