Home»Agenda»Un premio ai “Giornalisti del Mediterraneo”

Un premio ai “Giornalisti del Mediterraneo”

0
Shares
Pinterest Google+

imagesC’è tempo fino al 30 maggio per partecipare al concorso “Giornalisti del Mediterraneo. La settima edizione del premio avrà luogo a Otranto dall’8 al 12 settembre.
Due le sezioni: terrorismo internazionale e libertà di stampa. Nella prima  saranno premiati i migliori reportage sui temi delle azioni di guerra dei jihadisti, della partecipazione delle donne e dei minori, dell’approvvigionamento delle armi e della distruzione di villaggi e opere d’arte. La seconda sezione, invece, assegnerà un riconoscimento alle inchieste che, a partire dai fatti di Charlie Hebdo, abbiano affrontato il tema della libertà di stampa.
Come ha ricordato Lino Patruno, presidente della giuria, “I temi del concorso fanno parte della vita quotidiana di tutti noi. Perché viviamo un momento in cui rischiano di essere messe in gioco conquiste fondamentali della nostra civiltà e in cui il giornalismo è chiamato alla funzione fondamentale di non farci cadere né nella trappola della paura né in quella degli stereotipi”.
Un incoraggiamento, dunque, a ricercare e raccontare la verità. A ripensare alla funzione del giornalismo e alla responsabilità di chi fa informazione come linfa per la democrazioa. E a restituire al Mediterraneo il suo ruolo di culla di civiltà e polo del dialogo interculturale.

Alle passate edizioni del premio hanno preso parte giornalisti provenienti da Albania, Portogallo, Turchia, Marocco, Cipro, Svizzera, Olanda e Romania e delle principali testate nazionali ed internazionali, come Corriere della Sera, L’Espresso, Panorama, Ansa, RaiNews24, La7, Rete4, Il Giornale, TGR Rai, Il Messaggero, Babelmed.it, Marie Claire, Vanity Fair, Io Donna, I Viaggi di Repubblica.
L’edizione 2015 è promossa dall’associazione culturale “Terra del Mediterraneo. Arte, Cultura e Comunicazione”, in partnership con il Comune di Otranto e con Europuglia, portale di promozione delle attività del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, terra di grande e rinnovato fermento culturale.
Sono invitati a partecipare giornalisti di professione e freelance, italiani e stranieri, che lavorano per carta stampata o per le pubblicazioni online, per le emittenti televisive o quelle radiofoniche, oltre agli iscritti alle scuole di giornalismo e ai corsi universitari specializzati in comunicazione provenienti da tutta Europa, con particolare interesse per i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.
Per maggiori informazioni si può contattare il numero 346.8262198.
Per scaricare il bando: www.giornalistidelmediterraneo.it.

Previous post

Navigando sul Tigri, uno sguardo sull'Iraq

Next post

La Camera contro la formazione obbligatoria?