Home»Agenda»Un corso per inviati in aree di crisi

Un corso per inviati in aree di crisi

0
Shares
Pinterest Google+

Maria Grazia CutuliAl via l’ottava edizione del corso di perfezionamento in Giornalismo “Comunicazione e politica per inviati in aree di crisi” intitolato a Maria Grazia Cutuli, l’inviata del Corriere della Sera uccisa in Afghanistan nel 2001.
Realizzato in collaborazione tra lo Stato Maggiore della Difesa e la Fondazione Maria Grazia Onlus, da quest’anno vede la compartecipazione dell’Università di Bologna.
L’obiettivo del corso è quello di fornire o implementare le competenze scientifiche, tecniche e professionali necessarie per svolgere l’attività giornalistica in aree di crisi e per gestire i rapporti tra media, istituzioni dello Stato e attori non statali.
Particolare attenzione sarà data all’informazione sui rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui gli inviati sono destinati ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza da adottare.
Il piano didattico prevede dunque insegnamenti relativi ai cambiamenti nello scenario politico internazionale e alle minacce alla sicurezza, all’individuazione delle principali aree di crisi, alla gestione dei nuovi media, dei social network e della comunicazione strategica, agli effetti della globalizzazione per meglio affrontare il presunto “scontro di civiltà”.
Oltre alle lezioni nell’Ateneo bolognese, i partecipanti saranno tenuti a frequentare i moduli didattici, teorici e pratici, presso il Centro Operativo Interforze dello Stato Maggiore, la Croce Rossa Italiana e il Ministero Affari Esteri.

Il numero massimo di iscritti è fissato a 40, scelti attraverso una selezione per titoli.
Le figure professionali idonee a frequentare il corso non sono solo giornalisti, reporter o corrispondenti destinati a operare aree di guerra e di crisi, ma anche professionisti nel campo delle politiche internazionali, politiche strategiche e global governance e mediatori tra organizzazioni e opinione pubblica nei teatri di guerra.
Il bando scade il 4 settembre 2015 e il periodo di immatricolazione è compreso tra il 10 e il 16 settembre.
Per maggiori informazioni: http://www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione/2015-2016/allegati/bando-25

Previous post

Le (non) libertà di stampa e parola nello Zambia

Next post

Notizie "estive" e giornalese