Posts Tagged

rsf

Il bilancio annuale di Reporter senza frontiere (Rsf) offre un panorama sconcertante: quest’anno sono stati ammazzati 80 giornalisti nel mondo. Sono 15 in più rispetto al 2017 e, di questi 80, 63 erano giornalisti di mestiere. «L’odio verso i giornalisti proferito e addirittura sostenuto da leader politici, religiosi o uomini d’affari senza scrupoli, ha conseguenze drammatiche. Tutto questo si trasforma in …

La Citè de la Culture di Tunisi, per tre giorni, è stata la casa mondiale del giornalismo grazie alle Assises  Internationales du Journalisme. Direttori, caporedattori di grandi testate, operatori, reporter, corrispondenti, inviati, cameraman donna con colorati veli in testa, fotografi. Un meeting importante, il primo in Africa e nel mondo arabo; una pazza folla di giornalisti accorsi con l’idea di …

I giornalisti iraniani esiliati Rasoul Asghari e Mariam Mana, moderati da Farian Sabahi, sono gli ospiti della 5° edizione di Voci scomode|Storie di chi sfida il potere, appuntamento annuale dedicato alla libertà di stampa nel mondo. L’evento è promosso dal Caffè dei Giornalisti in collaborazione con la Maison des Journalistes di Parigi. C’è spazio per sognare un Iran libero? Ci sono le condizioni per …

Christophe Deloire, segretario generale di Reporter senza frontiere, ha diffuso il suo pensiero – e quello dell’organizzazione che rappresenta – in un momento in cui la Russia di Vladimir Putin è al centro dell’attenzione mondiale per la Coppa del Mondo di calcio. «Il presidente ha lavorato duramente per portare la Fifa World Cup in Russia nel 2018. Ha potuto controllare molto …

Immaginate un proprietario di un giornale che si presenta in tribunale per chiedere ai magistrati di non applicare contro di lui la legge che condanna i giornalisti (e gli editori) per diffamazione. Immaginate una corte che non solo gli dà ragione ma, in aggiunta, dichiara che la legge in questione è incostituzionale. Tutto ciò è successo. Solo che, a differenza …

In Tunisia si è tornato a votare. Purtroppo solo un elettore su tre, il 34%, è andato alle urne per la tornata di voto amministrativo comunale. Sono passati sette anni dalla rivoluzione (vera o presunta) dei gelsomini e, per la Tunisia, ben poco è cambiato: se non le quote rosa, che hanno imposto il 50% di donne nelle liste elettorali. …

Prima di esprimere soddisfazione, meglio lèggere. «Una decina di giornalisti italiani sono sotto una protezione permanente e rafforzata della polizia dopo le minacce di morte esplicitate in particolare dalla mafia, da gruppi anarchici o fondamentalisti. […] Il livello delle violenze perpetrate contro i reporter (intimidazioni verbali o fisiche, provocazioni e minacce) è molto inquietante e non smette di aumentare, in particolare in Calabria, …