Posts Tagged

rsf

Undici organizzazioni della società civile hanno dato vita al Forum sull’informazione e la democrazia, istituita a margine del Forum sulla Pace di Parigi con lo scopo di fare pressioni e vigilare affinché venga regolamentato lo spazio di informazione e comunicazione da parte di governi e industria dei media. L’associazione avrà sede a Parigi e applicherà i principi del Partenariato internazionale …

La Finlandia è la culla della libertà di stampa: un Paese che da anni è in cima al ranking mondiale di Reporter senza frontiere e che si distingue per la difesa delle prerogative dell’informazione. Attualmente la Finlandia presiede il Consiglio dell’UE – ha sostituito la Romania, giunta a fine mandato – e l’organo ha avviato una serie di consultazioni per …

Eccoci ancora una volta, la ventiseiesima, a festeggiare la Giornata mondiale della libertà di stampa, il 3 maggio. In Italia si celebra con ben giorni di attività, il 2 e il 3 maggio. A Trento, l’iniziativa organizzata dalla Fnsi con le Assostampa di Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia, Articolo21, Osservatorio Balcani Caucaso per rilanciare la campagna “Contro …

Anche quest’anno, come avviene ormai dal 2002, l’Indice mondiale della libertà di stampa di Reporter Senza Frontiere fotografa il grado di libertà a disposizione dei giornalisti in 180 Paesi. Ma come si stabilisce chi sale e chi scende? Chi e come decide chi sono i buoni e i cattivi? RSF elabora un questionario composto da 87 domande incentrate su parametri …

Il direttore della sede Afrique du Nord di Reporter senza Frontiere, Souhaib Khayati, la mette così: «La progressione della Tunisia, nella classifica mondiale della libertà di stampa, rispetto all’anno scorso è dovuta soprattutto al deteriorarsi della situazione nella nostra area e, più in generale, nel mondo. Certo, c’è un avanzamento di 25 posti, ma la Tunisia non ha ancora raggiunto …

«Le donne che parlano troppo hanno bisogno di essere stuprate». Ecco uno dei 600 messaggi ricevuti su Twitter dalla giornalista e attivista britannica Caroline Criado-Perez. Perché gli attacchi di hater e troll (cioè gli “odiatori” del web e utenti anonimi che intralciano e le discussioni con messaggi provocatori) ammorbano gli account dei giornalisti, ma soprattutto delle giornaliste? Secondo il rapporto dell’IWMF (International Women’s …

Il bilancio annuale di Reporter senza frontiere (Rsf) offre un panorama sconcertante: quest’anno sono stati ammazzati 80 giornalisti nel mondo. Sono 15 in più rispetto al 2017 e, di questi 80, 63 erano giornalisti di mestiere. «L’odio verso i giornalisti proferito e addirittura sostenuto da leader politici, religiosi o uomini d’affari senza scrupoli, ha conseguenze drammatiche. Tutto questo si trasforma in …