Posts Tagged

radio

“Video killed the Radio Star,” cantavano i Buggles nel 1979. Eppure, dopo oltre quarant’anni, la radio resta testardamente in sella al sistema dei media. I radioascoltatori sono, infatti, il 79,4% degli italiani, e sono stabili da un anno all’altro. Certo, la radio non si ascolta più soltanto in casa, attraverso l’apparecchio tradizionale (che anzi perde oltre il 5% dei suo …

Nella generale crisi dell’editoria – e nella guerra quotidiana per la sopravvivenza dei media e della della libertà di informazione – un segnale positivo ci arriva dal mondo dei podcast, settore in espansione anche per quanto riguarda il campo delle notizie. Cresce infatti in tutto il mondo il numero di podcast di notizie, lo conferma un nuovo rapporto del Reuters …

«C’è tanto lavoro da fare». Spiega così, sorridendo e sospirando, Mona Trabelsi, la giovane presidente dell’Associazione Tunisina di Media Alternativi, cosa l’ha spinta a fondare questo gruppo nel 2013, insieme a una trentina di giornalisti e attivisti locali. Siamo nella sede dell’associazione, a Tunisi, un confortevole appartamento che permette di gestire i progetti e di riunire le persone. Con noi c’è …

In provincia di Foggia, nel Gran Ghetto di Rignano Garganico, esiste una radio comunitaria nata per dare voce a chi solitamente una voce non ce l’ha: i braccianti immigrati che lavorano nelle piantagioni di pomodori. Si chiama Radio Ghetto, è un progetto avviato nell’estate del 2012 dalla Rete Campagne in Lotta e da 3 anni, ogni estate, trasmette da una delle …

Radioamatore e appassionato di radio da sempre, Andrea Borgnino, classe 1972, ha fatto di una passione la sua professione. Insegue suoni e frequenze per raccontare cosa succede nel mondo, raccogliendo storie di giornalismo internazionale. Lo fa nella rubrica “Interferenze” del programma Radio3Mondo, appuntamento quotidiano di informazione internazionale di Radio Tre. “Cerco storie che hanno a che fare con l’uso più strano della radiofonia”, racconta Borgnino. “Prima …

Mentre si fanno i primi faticosi passi verso un’apertura del settore televisivo all’iniziativa privata, quello delle radio resta bloccato fino al 2015. Questo non ha impedito a Radio M di muoversi con anticipo per diventare una delle prime radio libere del paese. Compito facilitato dalla sovvenzione ottenuta attraverso il programma Ebticar-Media (Ebticar in arabo vuol dire “Innovazione”, si tratta di un …

Durante il secondo conflitto mondiale era stata una celebre emittente clandestina. Si chiamava Radio Cora (acronimo di Commissione Radio) ed era stata creata da un gruppo di membri del partito d’Azione della sede di Firenze, poi catturati e fucilati dai nazifascisti. Da gennaio a giugno del 1944 aveva rivestito un ruolo fondamentale nelle comunicazioni tra le frange di resistenza in …