Posts Tagged

libertà di stampa

«Sono una giornalista turca e, come tale, non dirò mai abbastanza quanto sia importante per noi giornalisti non comunitari sapere che esistono spazi sicuri. Come Journalists-in-Residence». Così si racconta una giornalista che ha potuto usufruire dell’ospitalità del programma Journalists-in-Residence, dell’ECPMF  (European Centre for Press and Media Freedom), organizzazione indipendente per la libertà di stampa che dal 2016 ha dato un …

“Nemici del popolo”. Così il presidente Donald Trump definisce i giornalisti. Buoni, secondo lui, solo a diffondere notizie false (e tendenziose, soprattutto se riguardano i suoi rapporti con Putin). D’altra parte, con i media Trump non ha mai avuto buoni rapporti in questi anni e non ha mai perso l’occasione di ribadire la – scarsa – considerazione che ha di loro. …

Nurcan Baysal ha ricevuto il premio Global Front Line Defenders: giornalista in prima linea per la difesa dei diritti umani, è impegnata da anni in progetti culturali e di cooperazione nella regione sudorientale della Turchia, dove, dal 2015, documenta numerose violazioni dei diritti umani. L’organizzazione non governativa internazionale Front Line Defenders si occupa di sostenere attivisti dei diritti umani in …

Come si racconta la guerra? E com’è cambiato il reportage, in particolare di guerra, nel corso del tempo? «La vocazione del giornalismo di guerra oggi è minacciata dalla restrizione della libertà di stampa nel mondo: la mancata protezione dei reporter rende inaccessibile il teatro di molti conflitti, con la conseguente assenza di informazione per l’opinione pubblica. Raccontare ciò che accade …

Immaginate un proprietario di un giornale che si presenta in tribunale per chiedere ai magistrati di non applicare contro di lui la legge che condanna i giornalisti (e gli editori) per diffamazione. Immaginate una corte che non solo gli dà ragione ma, in aggiunta, dichiara che la legge in questione è incostituzionale. Tutto ciò è successo. Solo che, a differenza …

In Tunisia si è tornato a votare. Purtroppo solo un elettore su tre, il 34%, è andato alle urne per la tornata di voto amministrativo comunale. Sono passati sette anni dalla rivoluzione (vera o presunta) dei gelsomini e, per la Tunisia, ben poco è cambiato: se non le quote rosa, che hanno imposto il 50% di donne nelle liste elettorali. …

Raccogliere la sfida, battere la violenza omicida. C’è questo, dietro l’idea di 18 testate giornalistiche di tutto il mondo (la Repubblica è l’unica italiana) di unirsi in un consorzio per non lasciar cadere l’opera professionale della cronista Daphne Caruana Galizia, uccisa il 16 ottobre dello scorso anno a Malta. Il progetto prende il nome di Daphne Project e, in realtà, è …