Posts Tagged

Libertà di espressione

Si chiama Associazione del libero pensiero, ha sede a Tunisi, aggiorna una pagina su Facebook ed è un unicum nel mondo arabo: per la prima volta, difatti, è stata autorizzata la costituzione di un’entità che si richiama palesemente ai concetti della laicità e dell’ateismo. Nello statuto della ALP si legge, infatti, che l’associazione si rivolge a «tutti gli atei, gli …

Nel gennaio del 2016 poco più di mille accademici appartenenti a diversi atenei della Turchia hanno firmato e diffuso un appello dal titolo “Noi non saremo complici di questo massacro”. Il massacro cui si riferiva l’appello è quello provocato dal conflitto in atto tra le forze armate dello Stato e la guerriglia del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK). Un …

«Un giorno noi giudicheremo loro, ma quel giorno lo faremo onestamente», con queste parole e questa foto postate su Twitter dall’aula del tribunale dove lo avevano portato dopo una notte in cella, Alexey Navalny, avvocato e blogger russo ha commentato il suo arresto, avvenuto il 26 marzo scorso a Mosca durante una manifestazione contro la corruzione. Navalny, leader dell’opposizione a …

È fatto per coprire e nascondere, ma mostra e racconta più di quanto taccia. Il velo non è mai stato solo un pezzo di stoffa e da tempo è al centro del dibattito tra accettazione e rifiuto. Di questi giorni la decisione di tre amministrazioni francesi – Cannes e Villeneuve-Loubet, in Costa azzurra, e Sisco, in Corsica – di vietare …

Incontro Luce Lacquaniti nella piazza principale di una Tunisi ancora assolata. Laureata in Lingue e civiltà orientali, ha soggiornato in diversi paesi arabi (Siria, Egitto, Palestina) e a Tunisi è di casa. Diplomata alla scuola romana di fumetti, disegnatrice, fotografa, interprete, Luce è autrice del volume I Muri di Tunisi (edizioni Exorma), volume che ha presentato anche in uno spazio culturale nella …

Non temono né fatwe, né di essere messi al bando, né le campagne diffamatorie che i loro scritti potevano attirare in alcuni ambienti dell’Algeria ostili al libero pensiero. Chawki Amari (nato nel 1964) e Kamel Daoud (nato nel 1970) scrittori e giornalisti, hanno scelto entrambi, contro ogni previsione, di farsi prendere dalle parole per stare al mondo. Hanno visto i …

«D’ora in poi i giornalisti non prenderanno più l’iniziativa di pubblicare qualsiasi notizia in fretta o imprecisa, che non rientri nei parametri della nuova legge».  (Safwat al-Allam, docente all’Università del Cairo) Un articolo controverso di una legge egiziana appena approvata prevede un’ammenda molto pesante per i giornalisti e i media, compresi quelli stranieri, che riporteranno informazioni che contraddicono i comunicati e …