Posts Tagged

inpgi

Sono periodi di incertezza quelli che sta vivendo l’Inpgi, l’istituto di previdenza dei giornalisti. Spesso, quello della pensione è un argomento sottovalutato, se non del tutto ignorato, da chi svolge la professione giornalistica in Italia, che si parli di professionisti le cui aziende contribuiscono alla costruzione della loro previdenza oppure (e sono la gran maggioranza, ormai) di freelance che fatturano …

Lunedì 25 marzo 2019 aprono gli Stati Generali dell’editoria, voluti dal sottosegretario Crimi per valutare lo stato di salute dell’informazione italiana e – si spera – proporre soluzioni per la crisi che affligge un settore fondamentale per la società, l’informazione. La situazione dell’editoria e del giornalismo in Italia è vittima, da almeno dieci anni, di un calo di tutti gli …

Appena in tempo, prima di Capodanno, il Parlamento italiano ha approvato la legge di bilancio. Dei provvedimenti decisi dalla maggioranza di governo, alcuni riguardano più o meno direttamente la vita dei giornalisti. Partendo dai provvedimenti generali, il governo ha iniziato la riduzione dei contributi diretti all’editoria, che verranno progressivamente ristretti fino alla loro totale sparizione nel 2022. Utile ricordare, giacché …

Una frequentata agenzia di lavoro statunitense ha bollato a morte il mestiere del giornalista come carriera a rischio di scomparsa entro dieci anni, qualificandolo già oggi come la peggior occupazione che un giovane possa scegliere. In Italia, il primo problema della professione di chi informa è la sovrappopolazione: se, negli Stati Uniti, una persona su 5.300 fa (o prova a sopravvivere con) questo mestiere, sul nostro …

Male assortiti, meno garantiti, sempre più poveri. Lo studio di Lsdi (Libertà di stampa, diritto all’informazione) sulla professione del giornalista restituisce un quadro preoccupante: mancano certezze e le retribuzioni, spesso, rasentano lo sfruttamento. Come rimediare?     di Federico Ferrero

Un seminario organizzato dall’Inpgi, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, per discutere delle riforse in tema di welfare e ammortizzatori sociali per i giornalisti e il nuovo regolamento della Gestione separata. Iscrizioni entro il 15 marzo.