Posts Tagged

guerre

Gridano, piangono, a volte sussurrano. Sono le 135 fotografie vincitrici del World Press Photo 2018, la mostra di fotogiornalismo più importante del mondo in tournée in Italia (a Bari, Palermo e Napoli) e ora a Torino, fino all’11 novembre. «Il Word Press Photo è una finestra sul mondo» spiega Vito Cramarossa, Presidente di Cime – Culture e Identità Mediterranee, l’associazione …

Quattordici donne “armate” solo della loro macchina fotografica, in prima linea nei punti caldi del mondo dove ci sono guerre, conflitti, miserie e drammi umani. Con coraggio, sensibilità e professionalità ci aiutano a capire, a non dimenticare, a fermarci a pensare. Palazzo Madama (a Torino) presenta, dal 7 ottobre al 13 novembre 2016, In prima linea. Donne fotoreporter in luoghi di …

Passione e professionalità caratterizzano il lavoro della redazione dell’Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo, presentato dal Caffè dei giornalisti venerdì 21 febbraio presso i locali di Palazzo Saluzzo Paesana. Interventi di Calabresi, Crocco, Bucciarelli, Scalettari, Rocca e Demichelis. Ecco il video della serata.

Gli esteri interessano? A vedere dal numeroso pubblico di venerdì, si direbbe di sì, ma il bisogno di informazione su quei 36 conflitti dimenticati dai media è grande. Ne hanno parlato Mario Calabresi, Raffaele Crocco, Fabio Bucciarelli, Alessandro Rocca e Luciano Scalettari. A moderare, Davide Demichelis.

“Sono sempre lì. Tutte e 36 sono sempre lì, non si muovono, le dannate.” Raffaele Crocco, fondatore del progetto, esordisce così nell’editoriale della quinta edizione dell’Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo, che presenteremo venerdì 21 febbraio. Un volume da leggere e conservare.

Il Caffè dei Giornalisti ospita la presentazione della V edizione dell’Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo, con la presenza di Mario Calabresi, Raffaele Crocco, Fabio Bucciarelli, Alessandro Rocca e Luciano Scalettari. A moderare l’incontro, Davide Demichelis.

Un colloquio con Raffaele Crocco, giornalista Rai, direttore e anima dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo. Dalla sua idea, cui ha dedicato anni di lavoro e passione, è nato un progetto di alto valore culturale, divenuto fondamentale nel desolante panorama dell’informazione italiana sugli avvenimenti esteri.