Posts Tagged

giornali

C’è (almeno) un grande giornale in edicola, simbolo del giornalismo vecchio stampo, che attira ancora i giovani. Il New York Times, anno 2018, vende soprattutto tra i 18 e 29 anni: il 36,08% di chi lo compra deve ancora compiere 30 anni. I lettori anziani del NYT, compresi tra i 50 e i 64, sono una minoranza: appena il 7,95% del totale. In …

Una fotografia dei cambiamenti più sostanziali avvenuti nelle abitudini e nei consumi mediatici degli italiani è offerta dal 51° Rapporto Censis nel capitolo dedicato a «Comunicazione e Media». Numeri record per quanto riguarda internet: il 75,2% degli italiani naviga in rete, ovvero l’1,5% in più rispetto al 2016 e soprattutto quasi il 30% in più rispetto a dieci anni fa. …

Uno su dieci, anche qualcosa di più per la precisione: è infatti del 12,2% la riduzione dell’occupazione giornalistica negli ultimi cinque anni. È quanto emerge dal “Focus R&S” sull’editoria del centro studi di Mediobanca presentato a Milano. Gli otto gruppi editoriali esaminati dal focus sono Mondadori, Rcs, L’Espresso, il Sole 24 Ore, Monrif, Caltagirone, La Stampa (oggi Itedi) e Class …

Raoul Cyril Humpert è giovane e sprizza energia e voglia di vivere. Lavora per l’Università di Stoccarda in collaborazione con l’Università del Cairo, ed è un cittadino del mondo. Qui a Tunisi, per un programma chiamato CCP (Cross Cultural Project), finanziato dall’IFA (Institute for Foreign Affairs), istituto che fa parte del Ministero degli Esteri tedesco, coordina un progetto interessante: Le …

“L’età dell’estremismo” di Belpoliti offre l’occasione restituire ordine e senso agli ultimi quarant’anni della nostra storia recente. Un’operazione di selezione accurata contro la bulimia di informazioni del mondo contemporaneo per “cogliere nella prossimità similitudini e differenze”.

Per celebrare il genio di Giambattista Bodoni, a Parma si è parlato di giovani lettori ed editoria nel convegno “Il segno italiano”: studenti, imprenditori e giornalisti hanno dialogato sull’importanza dei giornali per crescere le nuove generazioni. E sulle caratteristiche che un giovane giornalista deve avere per sopravvivere in tempi di crisi