Posts Tagged

babelmed

Bel bottino – brulicante, intrigante, poetico, impegnato … – per questa seconda edizione del concorso JJEM (giovani giornalisti del Mediterraneo) che ci trasporta dalle vie di Algeri al Cairo, dalla Nubia ai quartieri settentrionali di Marsiglia, attraverso il Sahara Occidentale. Due cortometraggi hanno avuto l’attenzione immediata della giuria di giornalisti dei media partner Web Arts Résistances (Babelmed, Inkyfada, Mashallah News, …

Ci vuole almeno un’ora per raggiungere Avcılar con i mezzi pubblici dal centro di Istanbul, il distretto si trova sul lato occidentale della grande metropoli turca. Prima di attraversare una rapida urbanizzazione negli ultimi decenni, Avcılar, uno dei 39 distretti di Istanbul, era un piccolo villaggio sulla costa del Mar di Marmara. Significativamente, è l’unico in cui una donna sia …

Quattordici donne “armate” solo della loro macchina fotografica, in prima linea nei punti caldi del mondo dove ci sono guerre, conflitti, miserie e drammi umani. Con coraggio, sensibilità e professionalità ci aiutano a capire, a non dimenticare, a fermarci a pensare. Palazzo Madama (a Torino) presenta, dal 7 ottobre al 13 novembre 2016, In prima linea. Donne fotoreporter in luoghi di …

Il mondo arabo sta vivendo un’effervescenza speciale in un contesto che continua ad accogliere nuovi progetti multimediali dal Marocco alla Libia attraverso la Tunisia, l’Algeria, l’Egitto, il Libano, la Giordania e la Siria. Da due anni il fondo Ebticar dell’Unione europea sostiene – attraverso l’agenzia per la cooperazione dei media CFI – 19 di queste iniziative innovative selezionate in seguito …

Giada Frana, giornalista italiana free-lance, collaboratrice dalla Tunisia per l’Eco di Bergamo ed altri quotidiani italiani, è curatrice di una pagina facebook molto seguita, “Un’Italiana a Tunisi”, con migliaia di like, in cui racconta la bellezza di quello che considera il suo nuovo Paese d’adozione, la cordialità, l’accoglienza del popolo tunisino ma anche i limiti, i punti di debolezza che …

Erano i primi giorni di gennaio. Camminando a El Jam, nel centro del paese, un ragazzo in motorino grida verso i suoi coetanei: “C’è stata una rivolta, sono volate pietre”. Il giorno dopo sui giornali cartacei in lingua francese non si trova nulla, si parla come sempre di politica, terrorismo e crisi. Qualche giorno dopo, il 15 gennaio a Tunisi, …

I laureati del concorso JJEM (Giovani giornalisti del Mediterraneo), Lucien Boddaert, Paul Herincx, Camille Lons, Clair Rivière, Olivier Roux, vi invitano a scoprire i loro reportages alla Villa Méditerrannée di Marsiglia. Blog, video, articoli, foto che raccontano la memoria, i fermenti, i problemi delle società arabe nelle quali si sono immersi per la durata di un’estate. I loro sguardi su …