Home»Agenda»Sodalitas Giornalismo per il sociale

Sodalitas Giornalismo per il sociale

0
Shares
Pinterest Google+

A Milano, il 5 novembre prossimo, Fondazione Sodalitas premia i giornalisti che col loro lavoro hanno approfondito i temi sociali. Sodalitas e Astrea presentano i risultati della ricerca sull’evoluzione dell’informazione sociale degli ultimi dieci anni.

Si svolge il 5 novembre prossimo a Milano, presso la sede di Assolombarda di via Chiaravalle 8, la decima edizione del Premio Sodalitas Giornalismo per il Sociale, organizzata con il contributo di Banca Popolare di Milano e di Welfare Company.

Il Premio, ideato dalla Fondazione Sodalitas nel 2002, è un riconoscimento assegnato agli operatori dell’informazione distintisi per aver approfondito e segnalato all’opinione pubblica temi di particolare rilevanza sociale. L’obiettivo è favorire la crescita di una cultura dell’informazione più attenta ai problemi sociali e, allo stesso tempo, di far crescere l’attenzione dei media verso questi temi. Negli anni ha coinvolto più di 1500 giornalisti che hanno contribuito a raccontare l’evoluzione della società italiana in questi anni con oltre 3000 elaborati.

Nel corso dell’incontro verranno presentati i vincitori della 10° Edizione del Premio e i risultati della Ricerca di Fondazione Sodalitas ed Astarea sull’evoluzione dell’informazione sociale negli ultimi 10 anni.
Il Premiato Speciale della Giuria 2012 è Mario Calabresi, Direttore de La Stampa che interverrà sul tema “Il Giornalismo sociale tra racconto e memoria“.

Ai partecipanti verrà consegnato il “Libro d’Oro della Comunicazione Sociale“, che racconta con testimonianze, contributi e anticipazioni la storia e le prospettive dell’informazione attenta alle tematiche di alto valore sociale.
L’indagine sul giornalismo sociale italiano, condotta nel 2009 da Fondazione Sodalitas in collaborazione con GfK Eurisko, ha mostrato che lo spazio dedicato dai media italiani – secondo il 90% dei 400 opinion leader del mondo della comunicazione e del Terzo settore interpellati – è ancora insufficiente e le modalità in cui vengono trattati i temi è ancora poco approfondito e scandalistico. Le prospettive future sembrano però essere ottimistiche: secondo il 72% degli intervistati infatti si registrerà un aumento degli spazi dedicati al sociale, dovuto al crescente interesse per questi temi da parte dei lettori/spettatori e alla sempre maggiore importanza dei problemi sociali in un contesto socio-economico come quello attuale. 

Per informazioni e adesioni: giornalismosociale@sodalitas.it

 

Previous post

Eredi polacchi

Next post

Sgranare il mondo con le dita