Home»Libertà di stampa»RSF: un altro anno nero per la libertà dei giornalisti

RSF: un altro anno nero per la libertà dei giornalisti

0
Shares
Pinterest Google+
RSF2
I dati del roundup 2014 sugli attacchi alla libertà di stampa nel mondo (RSF)

Reporters senza frontiere ha diffuso i dati definitivi del 2014 sulla libertà di stampa nel mondo, e sono numeri preoccupanti. Sono 66 i giornalisti, cui vanno aggiunti 19 citizen-journalists e 11 tra operatori e tecnici, che nel 2014 hanno perso la vita nell’esercizio delle loro funzioni.

RSF conta, poi, 119 giornalisti rapiti, di cui 40 ancora in ostaggio; 853 giornalisti arrestati, 178 processati e condannati, 1846 minacciati o aggrediti, 139 costretti a lasciare il loro Paese perché la loro vita è stata messa a rischio. Il rapporto di Reporter senza frontiere aggiunge, per gli ultimi 12 mesi, un contributo di sangue inaccettabile: negli ultimi dieci anni sono stati assassinati 720 giornalisti, alcuni dei quali sono stati resi sinistramente celebri dalle decapitazioni dell’Isis; RSF denuncia anche un sensibile aumento dei rapimenti (più 17%) e un numero dei giornalisti costretti all’esilio addirittura raddoppiato rispetto al 2013. Il Paese che paga il maggior tributo di sangue è la Siria, con 15 uccisioni. La Cina, invece, detiene il record del maggior numero di giornalisti incarcerati (29).

Il 10% dei giornalisti uccisi nel 2014 sono donne.

L’organizzazione ha individuato gli Stati in cui la professione giornalistica è più pericolosa: le zone di Iraq e Siria controllate dallo Stato Islamico, la Libia orientale, alcuni territori del Pakistan e dell’Ucraina dell’est e il dipartimento di Antioquia in Colombia.

66 giornalisti uccisi
119 giornalisti rapiti
178 giornalisti imprigionati
139 costretti a lasciare il loro Paese
853 giornalisti arrestati
1846 giornalisti che hanno ricevuto minacce

Il rapporto completo di RSF sul 2014

Previous post

Raffaele Masto: su Radio Popolare, da Milano al mondo

Next post

La nostra indignazione per l'attentato alla libertà di stampa