Home»Agenda»La libertà che vorremmo

La libertà che vorremmo

0
Shares
Pinterest Google+

Giovedì 14 novembre 2013, Ossigeno per l’Informazione e Open Media Coalition organizzano il convegno “La libertà di informazione che vorremmo, quella che abbiamo e quella che rischiamo di non avere” presso il Senato della Repubblica, a Roma.

I lavori saranno introdotti dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Ospite d’onore Frank La Rue, “Special Rapporteur” dell’Onu per la promozione e la tutela della libertà di informazione. Al convegno interverranno i rappresentanti della società civile e delle istituzioni, fra i quali il Garante per il trattamento dei dati personali e la riservatezza, Antonello Soro.

Tre le sessioni del convegno: giornalisti minacciati; diritto all’oblio; diritto d’autore.

La prima sessione, “Giornalisti minacciati” affronterà “La censura violenta e le querele pretestuose. I rischi più gravi che corrono i giornalisti. Testimonianze e statistiche italiane sulle minacce che oscurano notizie di rilevante interesse sulla mafia e sul malaffare. Le norme e le misure di protezione che si potrebbero adottare” e sarà coordinata da Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l’Informazione. Interverranno Lirio Abbate, giornalista del settimanale l’Espresso sotto scorta dal 2007; Marilù Mastrogiovanni, giornalista pugliese minacciata per aver rivelato come le imprese aggirano le norme antimafia; Luigi Centore, giornalista di Ardea vittima di attentati per le inchieste sulla criminalità nel litorale romano.

Diritto all’oblio o oblio dei diritti? È il tema della seconda sessione, introdotta da Guido Scorza, coordinatore di Open media coalition. Ne parleranno Antonello Soro, Garante per il trattamento dei dati personali e la riservatezza; Isabella Splendore, Ufficio Legale FIEG; Betto Liberati, Presidente ANSO, Associazione nazionale stampa online.

Infine, la terza sessione “Diritto d’autore” servirà per riflettere su fino a che punto tutelare la proprietà intellettuale comprimendo la libertà di informazione. Arturo Di Corinto introdurrà il tema di cui parleranno Antonio Martusciello, membro dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni; Stefano Quintarelli, deputato Scelta civica, esperto di Internet e telecomunicazioni; Paolo Nuti, associazione italiana internet providers; Marco Pierani, responsabile attività istituzionali di Altroconsumo.

Durante l’incontro saranno presentati l’ebook di Ossigeno per l’Informazione “Taci o sparo“, sulle audizioni presso la Commissione Parlamentare Antimafia dei giornalisti minacciati, e i Report annuali di Open Media Coalition.

Per informazioni: segreteria@ossigenoinformazione.it

[Immagine: ©espaciocritico11.wordpress.com]

di Elisa Gallo

 

Previous post

Michele Serra e gli sdraiati

Next post

Come i media raccontano le donne