Home»Agenda»Festival della pubblicità corretta

Festival della pubblicità corretta

0
Shares
Pinterest Google+

Un ciclo di conferenze per comunicare gli aspetti della parità, una mostra fotografica per rappresentare la violenza sulle donne al di fuori dei soliti stereotipi, un premio per le migliori campagne pubblicitarie che hanno valorizzato i principi delle pari opportunità, aperto a professionisti e studenti.

Questo il ricco contenuto del primo Festival della pubblicità corretta articolo3 – comunicare la parità (www.articolotre.eu), con riferimento all’articolo 3 della nostra Costituzione, che si svolgerà a Torino, presso il Circolo dei lettori, dal 2 al 13 maggio.

Organizzato dalle associazioni “Lofficina” e “piùconzero”, il festival articolotr3 nasce per colmare un vuoto, per affermare i principi delle pari opportunità e contrastare le discriminazioni nella comunicazione. “Non vogliamo stigmatizzare la pubblicità scorretta – scrivono i promotori -, ma al contrario premiare quella eticamente e socialmente corretta che, oltre all’indubbia efficacia dell’idea creativa, sia priva di linguaggi o contesti che offendano la dignità delle persone, eviti l’uso di pregiudizi culturali o stereotipi sociali di discriminazione, diffonda la cultura di parità”.

Venerdì 2 maggio, alle 15.30 presso il Circolo dei lettori, l’associazione “Se Non Ora, Quando?” di Torino inaugura la mostra fotografica “Chiamala violenza, non amore” dell’associazione di giornaliste GiULiA. L’esposizione, che sarà visitabile fino al 13 maggio nella galleria Subalpina in piazza Castello, raccoglie gli scatti realizzati per l’omonimo concorso con l’obiettivo di riflettere sulla violenza sulle donne attraverso un punto di vista differente, in grado di modificare l’immaginario vecchio e maschilista, spesso alimentato dai media con fotografie tra sensazionalismo e vittimizzazione.
La presentazione della mostra sarà accompagnata dal dibattito “Lo sguardo di Gi.ULi.A” con la partecipazione di Marina Cosi Vicepresidente dell’Associazione GiULiA e curatrice della mostra, Stefanella Campana e Laura Onofri di Snoq-Torino, Elena Rosa direttrice festival articolotr3.

Lunedì 5 maggio, prende avvio il ciclo di conversazioni sui diversi temi legati alle discriminazioni: genere, disabilità, orientamento sessuale, provenienza geografica e origine etnica, con interventi di comunicatori “fuori dal coro” in grado di proporre uno sguardo innovativo alla questione.

Il festival si conclude martedì 13 maggio, al Museo Cinema Massimo (via Verdi 18), con la serata di presentazione e premiazione delle campagne in concorso presentato dall’attore e conduttore Marco Berry.

Il programma dettagliato

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Articolo 3 della Costituzione della Repubblica Italiana


di Elisa Gallo

Previous post

Primavere Arabe: quali germogli?

Next post

Storie di città