Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

Il popolo egiziano è chiamato alle urne per la sesta volta in tre anni. Alla vigilia delle elezioni presidenziali del 26-27 maggio uno sguardo sugli eventi che hanno segnato l’Egitto: dalle proteste di piazza Tahrir alla presidenza Morsi alla rivolta militar popolare del 2013 e al ruolo del Tamarrud.

Al Festival del giornalismo di Perugia Susan Dabbous, la reporter di origini siriane rapita nel 2013 insieme a tre colleghi italiani, presenta il suo diario di prigionia: una storia che tocca il cuore e aiuta a capire meglio le evoluzioni di una guerra civile sanguinosa e irragionevole, ma anche la vita quotidiana degli estremisti in lotta.

La decisione del premier Erdogan, che ha bloccato Twitter in tutta la Turchia per evitare la diffusione di notizie per lui pregiudizievoli in vista delle elezioni di fine mese, ha messo in allarme la comunità internazionale e solleva interrogativi sull’effettiva libertà di un Paese candidato all’ingresso nella UE.

Quanto influisce, sul nostro giudizio da occidentali, la mancanza di informazioni sulla vita civile di un Paese come la Siria, anche nelle sue accezioni più ordinarie? Se ne è parlato alla Luiss, incentrando l’attenzione sui mass-media e i suoi messaggi (più o meno palesi) guidati dal regime di al-Assad.

Dalia Abdel-Salam, giornalista egiziana del settimanale “Al Ahram Hebdo”, fa il punto sulla situazione dei media in Egitto e sul loro ruolo nelle ondate rivoluzionarie dal 2011 ad oggi. Tra volontà di informare e palesi violazioni della libertà di stampa.

Le parole in libertà sono quelle per cui i paesi della sponda sud del Mediterraneo hanno lottato, in piazza e in rete. E alla settima edizione del Festival di Internazionale, a raccontare il ruolo dei media sono due due giovani giornalisti e blogger e un avvocato e attivista per i diritti umani. 

Fare il giornalista in luoghi di conflitto richiede esperienza e competenze; ma essere una donna reporter in piazza Tahrir può porre in una situazione di maggior vulnerabilità. L’Insi organizza in autunno un corso al Cairo, in Egitto, per le reporter donne.  Di Elisa Gallo