Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

«Il colpevole sono io», così tutti i giornalisti della testata turca Cumhuriyet hanno scritto in prima pagina pubblicando le loro foto e i loro nomi per difendere la libertà di stampa e il loro direttore Can Dündar. Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha infatti chiesto che il direttore del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, sia condannato all’ergastolo per spionaggio. Il …

Giuseppe Acconcia, corrispondente del Manifesto dall’Egitto, ha lavorato in Libia, Kurdistan, Iran. Ha vissuto e vive in Egitto, dove ha potuto seguire da vicino le rivolte egiziane del 2011, le elezioni del 2012, 2013 e 2014 che hanno portato al succedersi di un regime militare e al colpo di stato del 2013. I suoi articoli sono stati tradotti in inglese, …

Grande successo di pubblico per l’inaugurazione della mostra “Alep Point Zéro” del fotoreporter siriano Muzaffar Salman, allestita nella sede della Maison des Journalistes a Parigi. Molti scatti, estremamente toccanti, di grande delicatezza nell’accostamento di spaccati di vita quotidiana e di tenerezza a scene di guerra e di violenza. Proprio a voler ribadire le contraddizioni e l’insensatezza del conflitto che ha …

Sahar Ammar, giornalista, scrittrice e attivista tunisina, è stata ospite nei giorni scorsi di Biennale Democrazia nell’ambito di Muri e Confini, l’incontro a cura del Collettivo di Giurisprudenza di Torino in collaborazione con l’associazione Generazione Zero e Libera. Laureatasi in legge a Sfax, Sahar è diventata membro della commissione di Giustizia del Parlamento della gioventù tunisina ed è stata coinvolta …

“Tu che vai in giro con quella canottierina, da alcuni sei percepita come nuda, sappilo”. “Un tempo potevo uscire con il pareo e il costume da bagno, ora non posso più”. “Ad un certo punto sono anche spuntati giovani sulle motociclette, la barba e i pantaloni alla caviglia, come li porta il Profeta. Alle donne dicevano di coprirsi, di mettere …

Oggetto di ripetuti attacchi negli ultimi mesi, l’istituzione tunisina Haica (acronimo di Haute autoritè indipendante de la communication audiovisuelle) è uno dei “prodotti” più discussi della primavera tunisina, sul fronte della libertà di informazione. Si tratta di un ente indipendente, nato dopo mesi di discussione e sulla scorta di una legge approvata quattro anni fa, a metà del 2014, con l’intenzione di garantire …

Liliah Zaouali, scrittrice, antropologa, sociologa, vive fra Biserta, Roma e la Francia e ama definirsi “tunisina d’Europa”. Questo perché, afferma, il Mediterraneo è una regione ampia, con connessioni continue. È stata invitata a Torino per un incontro di formazione per i giornalisti e parla del suo Paese, della rivoluzione e del periodo successivo, ma anche di media tunisini, che “dopo …