Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

È fatto per coprire e nascondere, ma mostra e racconta più di quanto taccia. Il velo non è mai stato solo un pezzo di stoffa e da tempo è al centro del dibattito tra accettazione e rifiuto. Di questi giorni la decisione di tre amministrazioni francesi – Cannes e Villeneuve-Loubet, in Costa azzurra, e Sisco, in Corsica – di vietare …

Ora che il cosiddetto “emendamento Regeni” è stato approvato, confermando il blocco della fornitura all’Egitto di pezzi di ricambio per i caccia F16, la classe politica, l’opinione pubblica e i media sono tornati a interessarsi al caso del ricercatore torturato e ucciso in Egitto alla fine del gennaio scorso, mentre svolgeva le sue ricerche sui sindacati indipendenti. Una vicenda drammatica …

La rassegna torinese Flor ha ospitato la mostra fotografica “Primavera a Tunisi”,  curata dalla presidente della nostra associazione Rosita Ferrato. Il percorso, allestito nel meraviglioso giardino di Palazzo Cisterna, ha offerto offerto ai tanti visitatori la possibilità di cogliere, attraverso le immagini della natura, i mutamenti che avvengono nella realtà tunisina, forse l’unica che ancora oggi coltiva le speranze nate con la stagione …

Murat Cinar è un giornalista turco che vive da anni a Torino. Conoscitore della realtà del suo Paese di origine, in cui le libertà fondamentali del giornalisti vengono quotidianamente negate (il Caffè aveva trattato l’argomento in occasione dell’arresto di Can Dundar), ha promosso un appello a tutti i giornalisti italiani perché non lascino soli i colleghi turchi in questo momento di …

Bassel Tawil è un fotogiornalista siriano. Ha studiato ingegneria delle telecomunicazioni in Libano ed è cresciuto con la passione della fotografia. Finché non ha deciso di documentare ciò che il regime siriano faceva nel suo Paese e in particolare a Homs, la sua città. Homs è una città importante per la sua collocazione geografica, strategica ed economica. Situata al centro di una regione agricola …

«D’ora in poi i giornalisti non prenderanno più l’iniziativa di pubblicare qualsiasi notizia in fretta o imprecisa, che non rientri nei parametri della nuova legge».  (Safwat al-Allam, docente all’Università del Cairo) Un articolo controverso di una legge egiziana appena approvata prevede un’ammenda molto pesante per i giornalisti e i media, compresi quelli stranieri, che riporteranno informazioni che contraddicono i comunicati e …

“La liberté ! C’est la liberté de la presse et de l’information ! Et c’est la liberté de la parole! Avec le temps, l’information peut subir une pression. Et le droit obtenu peut subir des violations! Aujourd’hui, la liberté de l’information en Tunisie tient à un fil! Depuis 2011, nous avons acquis une liberté mais qui n’est pas garantie! En …