Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

Il presidente della Repubblica, Recep Tayyip Erdogan, giurerà in parlamento lunedì prossimo, a due settimane dalla vittoria dell’election day, dove è stato riconfermato capo dello Stato. Questa volta con “super poteri”, con il 52,6% dei consensi. Subito dopo, il leader islamico dovrà rendere noti i componenti del governo. E qui si inizierà già a intuire che connotati assumerà quella che …

20 ottobre 2014: José Palazón, fotoreporter e attivista per i diritti umani, realizza lo scatto noto come «Paisajes de desolación» e fa il giro del mondo, trasformandosi nel simbolo delle disuguaglianze lungo la frontiera meridionale della «Fortezza Europa». L’immagine immortala un gruppo di migranti che cerca di varcare la recinzione che “isola” l’eldorado di Melilla, enclave spagnola in territorio marocchino, in netto il …

Dopo i bombardamenti del 4 aprile scorso, con il presunto uso di armi chimiche, e prima della dichiarazione di Donald Trump sulla volontà di colpire la Siria con l’aiuto delle truppe francesi e britanniche, i siriani – arabi e occidentali – si sono divisi in due fazioni, favorevoli e contrari. La maggioranza dell’opinione pubblica è contro queste rappresaglie. Sono stati …

Mancano due mesi scarsi alle elezioni in Turchia e, sul fronte libertà di stampa, continuano ad arrivare notizie poco confortanti. Il 25 aprile scorso, 15 giornalisti del quotidiano Cumhuriyet, da sempre organo di riferimento dell’élite laica del Paese, sono stati condannati da due a otto anni di carcere. Fra questi ci sono l’editore, Akin Atalay, che da quasi due anni si …

La rivolta del 2011 era nata nel segno della libertà, della democrazia, dell’equità del giudizio e della dignità, nel senso dell’accesso libero e giusto al lavoro, soprattutto dei giovani. La scintilla, che aveva creato focolai, veniva dal sud. Oggi, quel mondo e quel desiderio è stato tradito. Voices From Kasserine, un film documentario di 53 minuti – realizzato da Olfa Lamloum …

Deputato della Guadalupa, Max Mathiasin è stato notato in Francia e oltreconfine per il suo intervento all’Assemblea nazionale sulla schiavitù in Libia, nato da un breve documentario girato dalla CNN. Il suo discorso, che ha ricevuto unanime entusiasmo, ha destato impressione anche presso i cittadini e, grazie alla circolazione delle notizie sul web, ha portato l’attenzione del mondo su un tema …

La mostra personale L’Aboyeur, letteralmente l’imbonitore, di Faten Rouissi, negli spazi storici del Museo del Bardo di Tunisi ha l’intento di offrire al visitatore un’opera contemporanea che dialoghi tra le radici puniche e romane; nel museo è custodita, difatti, la più grande collezione di mosaici romani al mondo. Si tratta di un progetto in partenariato con l’Agence de Mise en Valeur …