Posts In Category

Sponde del Mediterraneo

Persa nel passato, ma profondamente ancorata al presente. Una città che ha intriso in ogni angolo l’apogeo e il declino della sua storia: è questa la Istanbul che emerge dal racconto che ne fa Corrado Augias nel suo ultimo libro «I segreti di Istanbul», presentato sabato scorso al Salone del Libro di Torino. «Istanbul è la città più complessa del …

Nel gennaio del 2016 poco più di mille accademici appartenenti a diversi atenei della Turchia hanno firmato e diffuso un appello dal titolo “Noi non saremo complici di questo massacro”. Il massacro cui si riferiva l’appello è quello provocato dal conflitto in atto tra le forze armate dello Stato e la guerriglia del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK). Un …

Per la sua seconda edizione, il concorso JJEM (Jeunes Journalistes en Méditerranée) espande la sua portata, invitando giovani registi sotto i 30 anni che vivono in Algeria, Egitto, Francia, Italia, Libano, Marocco e Tunisia a pubblicare sulla piattaforma Web Arts Résistances un video (tra i 6 e i 10 minuti) che documenti un’esperienza di impegno civico e artistico. Una giuria, composta …

Alessandro Bulgini, Fabio Bucciarelli, Diego Ibarra Sánchez e Gian Maria Tosatti: questi i quattro autori che la mostra Esodi e conflitti, il diritto alla speranza fa dialogare in un percorso che unisce linguaggi diversi: l’arte e il fotoreportage. Inaugurata a Torino il 30 marzo nell’ambito della Biennale della democrazia e visitabile fino al 20 maggio, la mostra è curata da Patrizia …

Gli spazi nobili ottocenteschi di Palazzo Ceriana Mayneri, per una sera, si trasformano in un salotto mediterraneo. Le note di un violino e una chitarra, accompagnati dalle percussioni di una darabouka ci accolgono e ci trascinano tra i vicoli di una medina, passando accanto alle stoffe e le spezie di un souk, giardini profumati, tavole imbandite di couscous, datteri e …

«Era notte e pioveva, quando hanno iniziato a sparare», così Wali Khan Norzai, 9 anni, ricorda di aver stratto la mano di suo padre e di aver iniziato il viaggio per superare il confine afgano. Poi, attraverso l’Iran e la Turchia è arrivato in Europa, in Inghilterra. Nel tragitto lui e suo padre hanno perso di vista la madre e …

Dai numeri ai volti. Un obiettivo concreto quello della mostra «Migranti: la sfida dell’incontro», presentata ieri alla Piazza dei Mestieri di Torino, dove rimarrà fino al 17 marzo. La parola chiave, come ha suggerito il curatore Giorgio Paolucci, è immedesimazione, ovvero la posizione umana originale del mettersi nei panni di un migrante, cercando nell’incontro una soluzione alternativa a muri, filo …