Posts In Category

Professione giornalista

Dietro il primo scioglimento per mafia di un Comune del Nord c’è una giovanissima giornalista, Ester Castano, una precaria dell’informazione che ha sfidato l’omertà e ha contribuito a far aprire un’inchiesta a Sedriano, nel Milanese, per corruzione e collusioni malavitose.

Presentato a Roma l’11° Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione: intramontabili la televisione e la radio, è in rapido aumento, soprattutto tra i più giovani, il consumo di nuovi media. Tra connessi tradizionali, mobili e supermobili sta per aprirsi una nuova era, quella biomediatica.  

In un incontro al Circolo del Lettori di Torino, Carlo Freccero riflette sull’evoluzione di senso della televisione. A partire da una dichiarazione: “la comunicazione televisiva è fatta di enunciati e manca di memoria”. E prosegue parlando di tv verità, reality e Kultur.

Lei è la direttrice del principale quotidiano francese. Lui è il fondatore di un giornale on line statunitense che ha fatto dell’uso del web e del giornalismo d’inchiesta i suoi capisaldi. Parliamo di Natalie Nougayrède, direttrice di Le Monde, e di Stephen Engelberg, direttore di ProPublica.

Il Rapporto Antiziganesimo presentato a Roma dall’Osservatorio 21 luglio traccia una panoramica degli stereotipi e dei pregiudizi legati ai rom di cui sono intrisi il mondo dell’informazione e quello quello della politica.

La grottesca notizia dell’arresto di un giornalista pubblicista 79enne di Reggio Calabria, Francesco Gangemi, purtroppo rimasta in gran parte confinata su siti web locali, riporta (o dovrebbe riportare) l’attenzione su un problema annoso, quello della responsabilità penale dei giornalisti per il reato di diffamazione.

Un incontro, “Convenzione di Istanbul e Media”, per parlare della responsabilità di chi fa informazione nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne. Perchè, a partire delle parole, cominci un profondo cambiamento culturale.