Posts In Category

Professione giornalista

Giorni di cambiamenti, questi, e in meglio, per i giornalisti tunisini: è stato firmato un accordo collettivo tra il presidente del sindacato nazionale dei giornalisti SNJT Néji Bghouri e il ministro degli Affari sociali Mohamed Trabelsi. Il primo risultato della nuova convenzione è stato quello di far sospendere lo sciopero generale previsto per il 14 gennaio. La Tunisia sta vivendo …

Appena in tempo, prima di Capodanno, il Parlamento italiano ha approvato la legge di bilancio. Dei provvedimenti decisi dalla maggioranza di governo, alcuni riguardano più o meno direttamente la vita dei giornalisti. Partendo dai provvedimenti generali, il governo ha iniziato la riduzione dei contributi diretti all’editoria, che verranno progressivamente ristretti fino alla loro totale sparizione nel 2022. Utile ricordare, giacché …

I dati sull’informazione online di ottobre 2018, raccolti da comScore, raccontano di un’Italia che ormai si sta abituando, nella sua grande maggioranza, a informarsi usando il telefono e i tablet. Prendendo in considerazione le prime dieci testate italiane per traffico (guida Repubblica.it con più di 24 milioni di visitatori unici in un mese, al secondo posto il gruppo CityNews con …

La Citè de la Culture di Tunisi, per tre giorni, è stata la casa mondiale del giornalismo grazie alle Assises  Internationales du Journalisme. Direttori, caporedattori di grandi testate, operatori, reporter, corrispondenti, inviati, cameraman donna con colorati veli in testa, fotografi. Un meeting importante, il primo in Africa e nel mondo arabo; una pazza folla di giornalisti accorsi con l’idea di …

Qui si parla di Il Paese Sera, una coraggiosa e promettente iniziativa editoriale in un contesto di carestia, contro ogni dato di settore che racconta di tre edicole chiuse al giorno e diffonde dati di vendita in picchiata, da anni, per quasi tutte le testate cartacee. Ma è necessaria una premessa. Assistiamo da anni a un delirio iconoclasta di buona …

Gli anni della grande crisi dell’editoria, con dati di lettori paganti che ci riportano a cento anni fa, sono stati vissuti con pigrizia e scarsa lungimiranza dagli editori. I lavoratori, i giornalisti, in larghissima misura, sono considerati sì necessari per la fattura del prodotto, a iniziare dalle grandi firme, ma anche la voce di costo più aggredibile quando si ristrutturano …

Gridano, piangono, a volte sussurrano. Sono le 135 fotografie vincitrici del World Press Photo 2018, la mostra di fotogiornalismo più importante del mondo in tournée in Italia (a Bari, Palermo e Napoli) e ora a Torino, fino all’11 novembre. «Il Word Press Photo è una finestra sul mondo» spiega Vito Cramarossa, Presidente di Cime – Culture e Identità Mediterranee, l’associazione …