Posts In Category

Professione giornalista

Capita che fai il giornalista di guerra, capita che ti trovi in mezzo alla linea di fuoco. Capita che muori. E capita a volte – poche – che ci sia un processo. Parte proprio da qui, dalle carte processuali, l’inchiesta-documentario The wrong place di Cristiano Tinazzi, collaboratore Esteri del Messaggero e della televisione svizzera, specializzato in aree di guerra e di …

Nei giorni dello “state a casa”, dell’emergenza coronavirus e delle zone rosse che modificano le nostre abitudini e ci costringono a una nuova routine, anche il mondo dell’informazione e dei media si adatta al nuovo assetto. E così, ad esempio, giornali e riviste aprono le loro piattaforme online e offrono abbonamenti gratuiti a chi è all’interno delle zone rosse. È …

diffamazione a mezzo stampa
In questi anni, il Caffè ha raccontato il dibattito che ruota intorno a un’antica legge del codice penale italiano. Quella che prevede il carcere per il reato di diffamazione a mezzo stampa. Già cinque anni fa, in Parlamento, sembrava che fosse cosa fatta. Attenzione: nessuno chiede una salvaguardia per i giornalisti che ledono la reputazione e l’onore di terzi. Spesso, …

“Video killed the Radio Star,” cantavano i Buggles nel 1979. Eppure, dopo oltre quarant’anni, la radio resta testardamente in sella al sistema dei media. I radioascoltatori sono, infatti, il 79,4% degli italiani, e sono stabili da un anno all’altro. Certo, la radio non si ascolta più soltanto in casa, attraverso l’apparecchio tradizionale (che anzi perde oltre il 5% dei suo …

In un mondo dell’informazione sempre più frammentato, in cui ai grandi gruppi editoriali si affiancano giornali online a caccia di notizie – ma anche di guadagni che ne permettano la sopravvivenza – quali strategie possono procurare nuove entrate alle imprese editoriali? Come rendere economicamente sostenibili le organizzazioni dei media? Questo è il tema di una ricerca realizzata per il Global …

Le notizie hanno bisogno di un ritmo lento, nella produzione e nella fruizione. I professionisti dell’informazione hanno la responsabilità di dedicare tempo e cura alla ricerca e all’elaborazione dei contenuti. Anche per una questione di etica della professione e di rispetto nei confronti dei destinatari delle notizie. Come consumatori, tutti hanno il diritto di non essere bombardati da notizie affrettate, …

Su quale device o, come si sarebbe detto un tempo, su quale apparecchio leggerò oggi il mio quotidiano? Con quale tipo di abbonamento comprerò le news? E in che modo tutto ciò garantirà il lavoro ai giornalisti che le scrivono? L’uso del digitale ha cambiato le nostre abitudini in termini di fruizione delle informazioni. Ma non tutti i lettori “corrono” …