Posts In Category

Libertà di stampa

È scomparso lo scorso 4 ottobre, nel Consolato saudita di Istanbul, il giornalista Jamal Khashoggi. Il reporter dissidente del Washington Post, una volta vicino alla monarchia saudita e ora critico sulle riforme del principe ereditario Mohammed Bin Salman, era entrato nella sede diplomatica per ritirare dei documenti mentre la moglie Khadija lo aspettava all’esterno dell’edificio. Proprio lei ha lanciato l’allarme …

La crisi economica in Venezuela continua a colpire l’industria dei media: decine di testate sono a rischio di chiusura per la difficoltà di far fronte ai costi operativi di base, molte hanno già chiuso. «L’altra mattina non è andata in onda la rassegna stampa televisiva, semplicemente perché…non c’erano giornali», racconta Maria de Jesus Requena, presidente dell’Associazione culturale «Venezuela in Piemonte», …

La Turchia sta attraversando una crisi economica molto forte. Tra le ragioni più probabili, il conflitto tra l’amministrazione Trump degli Stati Uniti d’America e il governo guidato dal Presidente della Repubblica di Turchia. Uno dei settori vitali più colpiti dalla crisi è quello della stampa. Motivi cronici della crisi Mediaticamente, la crisi politica tra gli alleati sarebbe nata con la …

«Sono una giornalista turca e, come tale, non dirò mai abbastanza quanto sia importante per noi giornalisti non comunitari sapere che esistono spazi sicuri. Come Journalists-in-Residence». Così si racconta una giornalista che ha potuto usufruire dell’ospitalità del programma Journalists-in-Residence, dell’ECPMF  (European Centre for Press and Media Freedom), organizzazione indipendente per la libertà di stampa che dal 2016 ha dato un …

Quando la app Dragonfly verrà attivata in Cina, il motore di ricerca di Google non indicizzerà più Facebook, Twitter e anche il New York Times. In questo modo, la stretta sull’informazione sarà più efficace per tutti: cittadini, attivisti, giornalisti. Peccato che la app sia stata sviluppata direttamente da Google su richiesta del governo e dunque serva un mercato di miliardi …

“Nemici del popolo”. Così il presidente Donald Trump definisce i giornalisti. Buoni, secondo lui, solo a diffondere notizie false (e tendenziose, soprattutto se riguardano i suoi rapporti con Putin). D’altra parte, con i media Trump non ha mai avuto buoni rapporti in questi anni e non ha mai perso l’occasione di ribadire la – scarsa – considerazione che ha di loro. …

C’è (almeno) un grande giornale in edicola, simbolo del giornalismo vecchio stampo, che attira ancora i giovani. Il New York Times, anno 2018, vende soprattutto tra i 18 e 29 anni: il 36,08% di chi lo compra deve ancora compiere 30 anni. I lettori anziani del NYT, compresi tra i 50 e i 64, sono una minoranza: appena il 7,95% del totale. In …