Posts In Category

Libertà di stampa

Una fotografia dei cambiamenti più sostanziali avvenuti nelle abitudini e nei consumi mediatici degli italiani è offerta dal 51° Rapporto Censis nel capitolo dedicato a «Comunicazione e Media». Numeri record per quanto riguarda internet: il 75,2% degli italiani naviga in rete, ovvero l’1,5% in più rispetto al 2016 e soprattutto quasi il 30% in più rispetto a dieci anni fa. …

Il Paese in cima alla lista è la Somalia, seguìto dalla Siria, dall’Iraq e dal Sud Sudan. E sono i Paesi dove non solo muoiono più giornalisti, ma soprattutto dove gli autori di questi crimini non vengono perseguiti dalle autorità, perché sono gli stessi membri dell’establishment a ordinare questi omicidi; oppure perché non esistono leggi che regolino la libertà di …

Sono 960 i giornalisti assassinati negli ultimi undici anni conteggiati dall’Unesco. Basta questo dato per capire perché nel 2013 l’Assemblea Generale dell’Onu abbia istituito la Giornata internazionale per mettere fine all’impunità per i crimini contro i giornalisti. Da allora l‘End Impunity Day si celebra il 2 novembre, per commemorare l’assassinio di due giornalisti francesi in Mali nel novembre del 2013. …

Il SNJT, Syndacat national des Journalistes tunisiens, ha denunciato per bocca del suo presidente, Néji Bghouri, più di 100 aggressioni fisiche in Tunisia aventi come obiettivo 139 individui che lavorano nel settore dei media negli ultimi sei mesi del 2017. Gli episodi di violenza sono stati commessi contro 35 giornalisti donne e 104 uomini che esercitano la loro professione nel campo …

«Dare voce a chi non ha voce, a chi vive il lavoro di giornalista in una situazione di forti minacce, o che vive l’esilio, il carcere, la tortura. Continuare a portare avanti una certa idea di libertà e di giustizia», questi secondo Désirée Klain, giornalista del Corriere del Mezzogiorno, gli obiettivi fondamentali di Imbavagliati, festival di giornalismo civile da lei …

Siamo, anzi, eravamo abituati a considerare gli Stati Uniti come la culla della democrazia e delle libertà. Ed è stupefacente che proprio dal cuore dell’Occidente stia arrivando, in maniera neanche tanto velata, una seria minaccia per la libertà di stampa. Non è una questione di lesa maestà, né una polemica autoreferenziale: attaccare il diritto dei media di esprimersi, soprattutto in …

La “democratura” di Recep Erdogan non risparmia i giornalisti e scrittori non allineati. Come Dogan Akhanil, già imprigionato due volte in madrepatria e costretto all’esilio a inizio anni Novanta; Akhanil vive da più di 25 anni in Germania, dove ha preso la nazionalità e ha proseguito la sua attività di recupero di documentazione sullo sterminio armeno. Una storia che crea …