Posts In Category

Libertà di stampa

È una bandiera per la tutela dei diritti civili, la video-inchiesta che ha vinto l’ottava edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo: «L’Ordine Naturale delle Cose» di Giovanni Culmone, Marina De Ghantuz Cubbe, Ludovico Tallarita parte dalla discussa assegnazione della gestione della Certosa di Trisulti, in provincia di Frosinone, al Dignitatis Humanae Institute per la fondazione di una …

«La nostra associazione è nata nel 1994 e siamo andati anche a Kobane, in Siria, nel 2015. Dopo è stato troppo pericoloso, ma abbiamo sempre sostenuto energicamente la causa curda. Cosa è accaduto? Nel giro di poche ore, dieci post con relative foto sono stati oscurati da Facebook». A parlare è Cristian Peverieri, responsabile della sezione di Venezia dell’Associazione YaBasta! …

Dalle storie della buonanotte al rap. La censura in Turchia spazia a largo raggio, colpendo ambiti e linguaggi diversi tra loro, uniti nella (cattiva) sorte di essere sgraditi al governo attuale. È di questi ultimi giorni la messa al bando di Storie della buonanotte per bambine ribelli, bestseller mondiale che racconta storie di donne speciali, eroine di paesi ed epoche …

Il giornalista curdo Ferhat Parlak è stato scarcerato (con la condizionale) il 9 luglio 2019, dopo 15 mesi di detenzione. L’accusa contestava al cronista di “appartenere a un’organizzazione terroristica”. L’11 aprile del 2018 la polizia turca fece irruzione presso la sua abitazione nel municipio di Silvan: Parlak venne portato al commissariato. Nel mentre, i poliziotti gli confiscarono libri, il computer,l’attrezzatura …

Entro la fine dell’anno, Facebook lancerà una nuova sezione di informazione. Si chiamerà News Tab, e sarà un’area in cui le notizie più rilevanti saranno selezionate da un team di giornalisti esperti, ci tiene a far sapere l’azienda, «in carne e ossa». Al posto degli algoritmi, quindi, lavoreranno il pensiero e il libero arbitrio di professionisti – persino direttori – assunti …

Si chiama Zhan Wenmin e, per parecchio tempo, è stata una delle giornaliste più temute in Cina. Il New York Times ha raccontato la sua storia, una vicenda che parte da una carriera lanciata: a 45 anni era diventata una delle reporter investigative più brave del Paese, capace di scovare storie di abusi da parte delle forze dell’ordine, disastri ecologici, …

La Finlandia è la culla della libertà di stampa: un Paese che da anni è in cima al ranking mondiale di Reporter senza frontiere e che si distingue per la difesa delle prerogative dell’informazione. Attualmente la Finlandia presiede il Consiglio dell’UE – ha sostituito la Romania, giunta a fine mandato – e l’organo ha avviato una serie di consultazioni per …