Posts In Category

Babelmed

Il Fronte per la difesa dei giornalisti e dei diritti dei cittadini, creato al Cairo all’inizio del novembre scorso, è parte di una campagna in corso contro una dichiarazione di lealtà allo stato, già sottoscritta da diversi editori dei principali quotidiani, nella quale gli editori annunciavano l’applicazione delle misure di auto-censura. In particolare, gli editori hanno annunciato che si asterranno …

I 22 finalisti del progetto Ebticar-Media sono stati accolti a Beyrouth dal 2 al 6 giugno 2015 per presentare i loro progetti per la selezione finale. Ebticar-Média è realizzato da CFI agenzia francese di cooperazione media, con il sostegno finanziario dell’Unione Europea, in patenariato con il portale mediterraneo Babelmed (Italia), le fondazioni Samir Kassir (Libano) e Anna Lindh (Egitto) e …

Il giornalista Marco Cesario raccoglie – e per Rogiosi le pubblica in Medin – trenta storie il cui filo conduttore è il Mediterraneo, la sua civiltà di mare, isole e porti ma anche scrittura e memoria, che si snodano tra le righe di una sorta di diario di viaggio che fonde letteratura, storia, mémoire de voyage e reportage. L’autore , dopo aver …

«Con un tratto personale, tra Art Spiegelman e Marjane Satrapi… Un’opera intelligente, sottile, originale e di una rara potenza» . Così El Watan definisce il graphic novel Se ti chiami Mohamed, che inaugura la collana Altriarabi migrante, dedicata a giovani autori europei di origine araba. Ispirandosi al giornalismo investigativo, Jerome Ruillier racconta di una complessa tessitura di rapporti che i tanti …

Incontri d’approfondimento, corsi di formazione sul citizens journalism, trasmissioni radio, una programmazione culturale e un concorso di reportage, sono alcune delle azioni del progetto “Nouveaux Médias et Jeunes Journalistes en Méditerranée” (Nuovi media e giovani giornaliste del Mediterraneo), lanciato da Babelmed e dalla radio francese Radio Grenouille, lo scorso 7 febbraio a Marsiglia, con l’obiettivo di far conoscere le nuove …

In questi anni dalla caduta del regime dittatoriale della famiglia Gheddafi, l’informazione in Libia ha subito uno stravolgimento straordinario in quantità e qualità. Ma non c’è una vera libertà di stampa perché permangono ancora nella società, e soprattutto tra le milizie armate, atteggiamenti che considerano l’informazione come lo zerbino del potere. Tuttavia, il paragone tra la fase precedente al 17 …

Il ruolo attivo delle organizzazioni della società civile in Libia dallo scoppio dell’insurrezione di Bengasi, il 17 febbraio 2011, non è mai cessato anche nelle condizioni più difficili, come quelle attuali. A titolo di esempio, citiamo dalla cronaca della stampa libica due notizie che danno il senso di questo attivismo in condizioni di guerra: a metà novembre 2014 si è …