Author Archive

Adriana Fara

Adriana Fara

Adriana Fara è nata ad Alghero. Giornalista professionista, ha collaborato con la Rai, La Stampa e il Corriere della Sera per la cronaca giudiziaria e gli esteri.
Ha ricoperto il ruolo di direttore responsabile di due magazine nazionali, uno dei quali dedicato all'Africa. Missioni estere: tre anni nei Balcani (Albania, Kosovo, Serbia, Macedonia, Bosnia), due in Africa (Missione Unmee-Ethipia ed Eritrea), Libano, Iraq e Kurdistan.

Ha vissuto in Arabia Saudita, Kuwait e in Bahrain per cinque anni, dal 2010 al 2015.

«La nostra associazione è nata nel 1994 e siamo andati anche a Kobane, in Siria, nel 2015. Dopo è stato troppo pericoloso, ma abbiamo sempre sostenuto energicamente la causa curda. Cosa è accaduto? Nel giro di poche ore, dieci post con relative foto sono stati oscurati da Facebook». A parlare è Cristian Peverieri, responsabile della sezione di Venezia dell’Associazione YaBasta! …

Il 4 giugno, a Roma, Amnesty International e l’organizzazione Americans For Democracy and Human Rights Bahrain si riuniscono a convegno all’università Sapienza per parlare di intolleranza religiosa e di Bahrain. La vicenda chiave riguarda il denaro proveniente proprio dal Bahrain, un paese che viola costantemente la libertà religiosa e che si distingue per la intolleranza del regime al dissenso, denaro …

Il Bahrain continua a essere una delle prigioni dei giornalisti: sono ancora nove, quelli rinchiusi nelle carceri di Jau. Quasi tutti sono giovani, con sentenze definitive e detenuti insieme a 4.000 attivisti politici. Tutto ciò accede mentre, nel mese di gennaio 2019, è stata eletta la prima donna a capo della Bahrain Journalists Association (BJA). Si tratta di Ahdeya Ahmad, …

«Bahrain, il fratellino saudita, non è al di sopra dell’uccisione dei giornalisti. Nel 2011, le autorità del Bahrain hanno torturato a morte Karim Fakhrawi , il co-fondatore dell’unico quotidiano indipendente del paese, al-Wasat. L’unico motivo per cui il caso di Fakhrawi non ha mai ricevuto la stessa attenzione di Khashoggi è che il suo nome non è mai apparso in …

Il 1 ° febbraio 2015, il primo giorno di programmazione della rete televisiva al-Arab in Bahrain, era stata prevista la messa in onda di un’intervista con il politico del Bahrain sciita Khalil al-Marzooq,  che aveva da subito affrontato le cancellazioni della cittadinanza a decine di cittadini del Bahrain. Le trasmissioni del canale erano state sospese dopo l’intervista. al-Arab è nata …

Una sentenza storica per la libertà di espressione in un Paese che certo non fa scuola per i diritti civili: Ali Salman, sceicco dal noto attivismo per i locali in Bahrain, è stato prosciolto da tutte le accuse di spionaggio insieme a due colleghi bahreniti, Hassan Ali Juma Sultan e Ali Mahdi Ali al-Aswad. Si tratta di una rara vittoria, nel panorama …

All’Arabia Saudita, Paese che è al 168esimo posto nella classifica della libertà di stampa di Reporter senza frontiere, è stata chiesta la liberazione del giornalista Saleh al-Shehi, editorialista del quotidiano saudita Al-Watan che si è sempre occupato di questioni economiche governative, indagini di anti-corruzione e trattamento degli espatriati. Le autorità non hanno né confermato l’arresto né annunciato accuse formali contro al-Shehi e …